SPORT

CAPOZZOLI AFFOSSA L’AGROPOLI,CAPONE LA SALVA FINISCE IN PAREGGIO LA SFIDA SALVEZZA TRA AGROPOLI E SOLOFRA

Dopo 3 vittorie consecutive l’Agropoli si blocca e il Solofra avrebbe potuto portare dallo stadio agropolese tutti e 3 i punti in palio se non fosse stato per le prodezze del portiere  locale  che ha tenuto i delfini in partita.II 4-3-3 per far giocare Capozzoli è un modulo che l’anno scorso ha fatto perdere la testa e il campionato e purtroppo fummo buon profeti.Anche oggi,se ce ne fosse ancora bisogno,si è dimostrato chiaramente che la presenza di Capozzoli è la rovina dell’Agropoli, ormai dubbi non ce ne sono più.L’Agropoli si è ridotta a partecipare al campionato solo per far giocare Capozzoli per cui tutto è giustificato.Forse all’Allenatore è stato chiesto questo per cui tutto normale il risultato è stato raggiunto Capozzoli ha giocato e siamo tutti felici e contenti.Peccato che i suoi compagni appena hanno sentito la formazione si sono lanciati come fuine a contattare genitori e procuratori per sfogare il loro disappunto per la presenza di Capozzoli dal primo minuto e il tutto poi giustifica lo scarso approccio che la squadra ha avuto.L’importante è che lo spogliatoio ha capito tutto.La sfida salvezza è cominciata con il Solofra in avanti nel primo tempo a folate perchè a centrocampo l’Agropoli era messa molto male e gli ospiti hanno avuto sempre la superiorità numerica.Il solo Di Lascio senza l’aiuto e l’appoggio dei due interni è andato in difficoltà. Natiello e Santonicola confusionari e imprecisi non hanno dato l’apporto necessario e i conciari hanno fatto il bello e il cattivo tempo con Delle Donne a fare reparto da solo in avanti e Della Ventura a giganteggiare in mezzo al campo anche perchè l’Arbitro non lo espelleva per una gomitata a Natiello.Passa in vantaggio la squadra ospite con un goal bellissimo di Padovano al 18′ dopo aver sfiorato il goal e poi va vicina al raddoppio con Capone che apre le valvole e blocca le aspettative giallo verdi.L’arbitro compensa la mancata espulsione di Della Ventura negando un rigore grande quanto una casa su Delle Donne.Il primo tempo è una ricerca continua da parte dell’Agropoli per  le giocate di Capozzoli che ha ha condizionato proprio tutti basti pensare che il miglior giocatore di inizio stagione Russo lanciava i palloni solo su Capozzoli ma senza fortuna perchè i difensori avversari lo ridicolizzavano sempre e lo facevano innervosire.D’Attilio mostrava i suoi limiti di attaccante lui è un grandissimo centrocampista. Pascual è stato fermato da un infortunio prima della gara e Luise è ancora un oggetto misterioso. In panchina erano stati lasciati Pappalardo,Limatola, Doti e Selvaggi  per effetto del “purp over” pardon turn over e in campo andavano i “purp” e in panchina i bravi. Vabbè è il tourn over tutto normale guai a fare critiche.Nella ripresa l’Agropoli trova il goal con Maggio all’inizio  con un cross sbagliato che finisce a a palommella  alle spalle del portiere 1-1.Poi ecco Capozzoli che fa due numeri di alta scuola fini a se stessi e così tutti hanno esaurito la voglia di calcio tanto Capozzoli li ha esaltati e si sono accontentati peccato che l’Agropoli non ha sfondato anche se ha esercitato una pressione molto insistente con due palle goal non sfruttate sotto misura mentre nel finale il Solofra in due circostanze sfiorava il vantaggio e su una delle due il portiere agropolese si è nuovamente superato.Un tempo per parte il pareggio è giusto.L’Agropoli ha mostrato i limiti strutturali e ha pagato l’assenza di Pascual e il forzato ma inopportuno impiego di Capozzoli la cui presenza ha condizionato totalmente la squadra oltre ad avergli fatto perdere l’equilibrio.Nel contesto, in chiave salvezza, per l’Agropoli è un punto guadagnato come lo è per il Solofra che non ha rubato niente anche se ha mostrato il provincialismo del dilettantismo puro perchè a gara terminata come quelli di terza categoria sul pullman al momento della partenza ha mostrato il vero  volto dell’idiozia pura.Vabbè questo capita quando si fanno certe categorie.Sergio Vessicchio

Pagella

Capone 9 ha tenuto in partita l’Agropoli con parate da campione che hanno fermato l’impeto del Solofra.Sempre attento anche con i piedi ha mostrato di essere pronto.

Maggio 6 il goal a palommella con un cross sbagliato ad inizio ripresa poi nulla più:Nessuna sovrapposizione,la diagonale fatta male e peggio,non ha dato la mano giusta alla coppia centrale.

Garofalo 4,5 Di Garofalo in mezzo alla strada ad Agropoli e nei campetti di periferia ce ne sono tanti.Non ha dato nessun apporto alla manovra,non ha mai spinto,Il 7 ospite lo ha fatto impazzire,lo ha ridicolizzato.Si spera non sia quello di oggi.

Giura 4,5 sempre in ritardo,mai opportuna e mai pulito nell’intervento.Va giustificato perchè a centrocampo non c’era filtro.

Russo 5 nei disimpegni molto male,nel secondo tempo ha giocato meglio e poteva anche andare in goal.In difesa non ha fatto una grande partita.

Di Lascio 5,5 Purtroppo per lui è stato lasciato solo,i due interni erano in giornata negativa e ne ha risentito moltissimo.Non ha fatto girare il pallone come sa lui ma la colpa non può essere sua.Vittima dello scarso equilibrio della squadra.

Luise 4,5 mai entrato in partita,non accorcia,non stringe,non crossa.La distanza con Garofalo è stata troppa ma ha risentito della prova negativa di tutta la squadra.

Santonicola 4,5 quando stava entrando in partita l’allenatore lo ha sostituito.Non ha dato l’apporto giusto ai compagni e al gioco.

D’Attilio 4,5 E’ un centrocampista e si vede,isolato,non gli sono arrivati molti palloni.

Natiello 3,5 Confusionario,impreciso,irrispettoso della posizione.Sempre in ritardo,scarica a fatica il pallone,ha messo in difficoltà Di Lascio.Ma questo è il vino della botte perciò l’Agropoli è una squadra che deve salvarsi.

Capozzoli 3 la sola presenza è la rovina dell’Agropoli.Tutta la squadra è condizionata dal suo impiego.Per circa un’ora è un peso per la squadra.Poi qualche giocata la fa e viene sostituito.Quando tutti capiranno che non si deve fare il 4-3-3 modulo rovinoso ma applicato per far giocare “donatino”,quando capiranno che non si può iscrivere l’Agropoli per far giocare “donatino”,quando inizieranno a capire che esiste una squadra e non un solo giocatore forse l’Agropoli tornerà ad essere una squadra e Donatino tornerà ad essere un giocatore.Ora è un giocatore finito.Se ne facciano tutti una ragione

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.