SPORT

DURIC FA IL FENOMENO LA SALERNITANA BATTE IL CITTADELLA

Una vittoria che puó valere la salvezza, ma che paura fino al minuto cinquantotto. Per una volta, peró, la Salernitana aggredisce subito la partita e l’avversario, dopo il tiro di Di Tacchio al 1′ deviato in angolo da Paleari al 6′ arriva anche il gol del vantaggio con il colpo di testa di Djuric che va a segno per la terza gara consecutiva. Ma l’effetto “sorpresa” svanisce troppo presto. Anzi, subito. Dopo l’occasione al 5′ con la punizione di Benedetti respinta da Micai, sul proseguo Casasola fa lo stesso su Iori, il Cittadella nei tredici minuti dopo lo svantaggio ribalta con estrema facilitá la partita. Al 13′ cross di Branca dalla sinistra per Moncini che di testa sigla la paritá, al 19′ invece angolo di Schenetti e dopo la deviazione involontaria di Lopez il liberissimo Iori in rovesciata colpisce nuovamente i granata. Un uno-duo terrificante, che stordisce la Salernitana che al 34′ potrebbe anche andare completamente al tappeto ma Micai si oppone sul tentativo ravvicinato di Benedetti.

Tutto resta quindi in discussione e nella ripresa puó iniziare una partita completamente diversa. Totalmente diversa. Passata definitivamente al 3-5-2, la Salernitana prova subito a mettere la quinta. Al 49′ Migliorini sfiora il palo di testa, al 58′ Iori salva sulla linea la conclusione ravvicinata di Minala, ma sul seguente calcio d’angolo battuto dal neo entrato Rosina ci pensa ancora una volta Djuric di testa a ridare entusiasmo all’ambiente (2-2). Come accaduto al Cittadella in precedenza, anche questa volta la seconda rimonta di giornata viene completata in pochissimi minuti. Al 62′ azione in contropiede di Lopez e Jallow, con il gambiano che serve Minala che arriva a rimorchio e di piatto destro batte nuovamente Paleari. Proprio il portiere dei veneti ha il merito di tenere in vita i suoi opponendosi al 69′ sul nuovo colpo di testa dello scatenato Djuric. Ma la tripletta del bosniaco arriva centoventi secondi piú tardi, un gol che sancisce la rinascita ufficiale dell’attaccante e la salvezza quasi certa della Salernitana.

WWW.CANALECINQUETV.IT

sergio
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.