SPORT

DAL RITIRO ROMANO PRE SALERNITANA PARLA PIPPO INZAGHI DOMANI DI SCENA ALL’ARECHI CON IL SUO VENEZIA

Una vigilia ovattata per il Venezia di Pippo Inzaghi nella capitale prima di scendere a Salerno per la delicata partita di sabato pomeriggio alla ripresa del campionato di serie B

Filippo Inzaghi parla alla vigilia di Salernitana – Venezia dal ritiro romano che gli arancioneroverdi stanno affrontando per il primo impegno del 2018: “Se mi sono speso in prima persona per Vido? Non parlo di mercato, alleno quelli che ho e ringrazio la società per quello che sta facendo e che ha fatto in questi due anni. Ringrazio anche Rinaudo che ci ha portato Firenze e me l’ha messo a disposizione, io lo considero una mezzala, può fare altri ruoli ma io lo impiegherò “alla Falzerano”, se così possiamo dire. Signori e Fabris non convocati? Siamo in 25, ne potevano partire 23, abbiamo fatto una scelta assieme alla società e spero che possano trovare la collocazione migliore possibile sul mercato e una squadra che li possa valorizzare. Le parole di Moreo? Mi hanno fatto piacere, l’abbiamo preso dal Teramo in cui faceva fatica a giocare, abbiamo cercato di valorizzarlo e ha fatto passi da gigante. Lo ringrazio per quello che ha detto, ma deve ringraziare se stesso per quello che ha fatto. Per me era un giocatore importante e lo schieravo sempre, ma sono contento che possa andare a Palermo, dove avrà la possibilità di giocare in una squadra che andrà in Serie A. La Salernitana ha preso Colantuono come allenatore, se prendi Colantuono significa che punti almeno ai playoff, altrimenti non prendi un allenatore di questo livello. Non so dire se me li aspettavo più in alto, posso dire che sono una squadra di qualità e che questo è un campionato dove si fa presto a scivolare in basso o ad andare in alto, ma bisogna anche sottolineare quello che abbiamo fatto perché non può essere tutto normale, bisogna anche capire che stiamo facendo tanto e molte neopromosse avrebbero messo la firma per essere al nostro posto. Se giochiamo come a Pescara e a Foggia, di sicuro non perderemo tante altre partite, questo posso garantirlo. Domizzi? Se sta bene con me giocherà sempre”.

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.