30 Maggio 2024

AD AGROPOLI LA STAGIONE TEATRALE CHIUDE CON DUE BOTTI

Notizie di cineteatro eduardo de filippo - InfoCilento

Nella prossima seconda metà di marzo, precisamente il 22 e il 28, il De Filippo ospiterà gli ultimi due spettacoli in abbonamento della VII Stagione teatrale. Si tratta di “Le cinque rose di Jennifer” di Annibale Ruccello, con Daniele Russo e “La vita davanti a sé”, di Romain Gary, con Silvio Orlando. I due protagonisti che vedremo esibirsi sul palcoscenico del teatro cittadino sono gli ultimi due vincitori dell’ambìto Premio nazionale “Le maschere del Teatro”, a riprova della bontà della proposta teatrale, nella varietà di generi offerti, che il pubblico dimostra di gradire visto il grande successo finora registrato. Russo, per la prima volta al De Filippo, proporrà il noto testo di Annibale Ruccello, enfant prodige del teatro contemporaneo, scomparso giovanissimo ma che è riuscito a lasciarci un’importante produzione autorale.Ruccello, alle soglie degli anni Ottanta, delineò il paradigma dell’emarginato, di cui il travestito Jennifer è uno dei personaggi simbolo. Il testo fa parte della Trilogia del quotidiano da camera (di cui gli spettatori del De Filippo hanno già visto, qualche anno fa, “Notturno di donna con ospiti”, con Giuliana De Sio), con la solitudine quale leitmotiv, e la sottotraccia costante della disgregazione della cultura popolare urbana. In scena con Russo agirà Sergio Del Prete; la regia è di Gabriele Russo per una produzione firmata dal Teatro Bellini di Napoli. Un ritorno graditissimo, invece, per Silvio Orlando, che proporrà “La vita davanti a sé”, tratto dal romanzo La vie devant soi di Romain Gary, un racconto di vite sgangherate, ridotto e diretto dallo stesso Orlando, con un’improbabile storia d’amore. Lo spettacolo è in tournée dalla scorsa stagione con gran successo in tutti i teatri italiani. Il protagonista è in evidente stato di grazia: intenerisce, commuove, diverte, con i tempi giusti che strappano qualche risata e soprattutto applausi a scena aperta. È accompagnato in scena dai polistrumentisti Simone Campa (chitarra battente e percussioni), Maurizio Pala (fisarmonica), Kaw Sissoko (kora e Djembe), Marco Tardito (clarinetto e sax). La Stagione, però non finisce qui: da annotare anche la data di Martedì 11 Aprile, quando tornerà al De Filippo Massimiliano Gallo con lo spettacolo fuori abbonamento “Stasera, punto e a capo!”, un viaggio negli anni Ottanta fatto di parole, immagini e canzoni, con Shalana Santana, Pina Giarmanà e cinque musicisti.

About Author