17 Giugno 2024

AGROPOLI, 10 MILIONI DI EURO IL DANNO FATTO DAI VIGILI URBANI ALL’AMMINISTRAZIONE PER I MANCATI CONTROLLI

SCONTRO ISTITUZIONALE AL COMUNE DI AGROPOLI,DURISSIME LE ACCUSE DEL PALAZZO AI VIGILI,SCONTRO TOTALE

I numeri fuoriescono dal palazzo dove le imprecazioni nei confronti dei vigili urbani sono numerosissime.Se Gerardo Santosuosso assessore al commercio e organizzatore di commedie e spettacoli all’aperto aveva denunciato una situazione di disagio ad inizio estate tranne poi andare a cospargersi il capo di cenere dagli ufficiali della polizia municipale ora in forma anonima arrivano i dati che mettono a nudo la situazione e che lascia a bocca asciutta un economato che invece per la trasgressione generale al comune di Agropoli poteva essere pingue e pieno di risorse.In pratica dall’interno dell’amministrazione contestano i vigili più che di immobilismo di mancati interventi attraverso i quali fare sicurezza,ordine pubblico e soldi.La stima che gli amministratori fanno sapere da piazza della repubblica si avvicina ai 10 milioni.Numeri importanti che avrebbero avuto il duplice srrvizio di fare sicurezza in città e nello stesso momento salvaguardare il bilancio del comune che non può contare,solo ad Agropoli,sulle entrate relative alla sicurezza e all’ordine pubblico.Il comandante Crispino fra poco in pensione(dal 30 novembre) in questo non c’entra.I turni (così sono suddivisi le varie fazioni che si contrastano all’interno del corpo di polizia municipale)facendosi la guerra fra loro e almeno una delle fazione facendo la guerra anche all’amministrazione,di fatto,hanno creato un immobilismo generale che si ripercuote inesorabilmente sulla gestione pubblica,sulla sicurezza e sulla mancata attenzione verso i problemi della città.L’insofferenza nelle sale dei bottoni ormai è arrivata ai limiti della pazienza(anche se qualche vigili dirà che ci siamo inventato tutto come nel caso Santosuosso).Nella giunta,tra gli amministratori ma anche nelle sale del comune l’avversione verso i mancati interventi sanzionatori  dei vigili urbani fa storcere il muso.I mancati introiti del corpo di polizia municipale stanno facendo,di fatto,arrossire i bilanci del comune di Agropoli.Se si parla con loro il lavoro è troppo e sono pochi e la gente è talmente scostumata che è difficile prenderne le contromisure.No da tempo scriviamo e diciamo che il popolo agropolese è tra i più incivili e trasgressivi in circolazione e quindi sotto questo aspetto non si può dare torto ai vigili urbani i quali sono pochi rispetto all’inciviltà degli agropolesi.Gli stesso dicono che è colpa del loro comandante Crispino sul quale scaricano le loro colpe e su questo non siamo d’accordo.Piccolo esempio:Durante la processione della Madonna delle Grazie Cantarella che gestiva il traffico non fece chiudere a san Marco e la processione si trovò impelagata tra il traffico e le auto,i colleghi del turno glielo dissero pure ma lui senza indugi tenne il traffico aperto fottendosene con spregio verso chi glielo diceva.Piccolissimo esempio questo sull’incapacità di Cantarella(uno dei migliori per la sicurezza e l’autorevolezza)di gestire il traffico.Santosuosso ad inizio estate accusava i vigili di essere in quattro in auto e di girare a vuoto per tutta la giornata,a posteriori Santosuosso aveva torto o ragione?Il danno di cui l’amministrazione parla è di notevole entità.Secondo il palazzo i vigili hanno fatto perdere,non intervenendo,dieci milioni di euro e fanno anche una lista di mancati interventi che avrebbero portato a tale somma:

-Mancate multe nei divieti di sosta.

-Mancate multe nella miriadi di sorpassi sula linea continua a via san marco(lungomare),via Risorgimento,via Piave,corse al porto,a trentova,strada che porta alle Mattine.

-Mancate multe nelle isole pedonali prima dell’istallazione delle telecamere.

-Mancate multe alle persone su moto e scooter senza casco.

-Mancate multe alle moto e agli scooter che superano il limite di velocità nel centro abitato.

-Mancate multe alle moto che superano i decibel con i loro motori.

-Mancate multe alle auto che superano il limite di velocità nel centro abitato.

-Mancate multe sulle quali vanno a più di due persone.

-Mancate multe a coloro che non hanno pagato il suolo pubblico.

-Mancate multe agli ambulanti che scorrazzano per le via della città e a coloro che hanno di fatto creato un mercato abusivo all’uscita di Agropoli sud nei pressi del Marabù e al distributore di benzina IP bar Zanzibar.

-Mancate multe a coloro che senza la maglia girano per le vie cittadine.

-Mancate multe a coloro che buttano la spazzatura fuori dai luoghi predisposti e in giorni sbagliati.

-Mancati controlli ai fitta bassi presenti a ridosso del lungomare san marco,nei pressi di via Risorgimento e fiume Testene,Licina.

-Mancate multe a chi con le moto passa sulla passerella del fiume testene.

-Mancate multe a chi porta i cani a spasso fa fare i bisogni.

-Mancato utilizzo del carro attrezzi

Sono queste le principali situazioni nelle quali i vigili urbani non intervengono,secondo il palazzo, facendo perdere un mare di soldi al comune e facendo stare la città sotto stress per quanto riguarda la sicurezza.Agropoli è una città senza sicurezza e senza controlli.Basterebbe poco.Lo scontro si acuisce tra il palazzo e i vigili,in special modo  con una parte di loro,un turno specificamente,come ci viene riferito dalla giunta municipale che sposa in pieno la tesi di Santosuosso,sarebbe in netto contrasto con i vertici politici e di qui i mancati interventi.Tuttavia la viabilità e la vivibilità non rappresentano gli unici due settori di cui si devono occupare i vigili urbani e questo agli amministratori sembra sempre un tabù.Lo scontro comunque è troppo evidente nel palazzo e la città ne paga le conseguenze.Sergio Vessicchio

 

About Author