21 Aprile 2024

AGROPOLI, A OTTOBRE ARRIVA IL COMMISSARIO VIA MUTALIPASSI

Il Tar verso la decisone definitiva e c’è da sapere solo in quante sezioni si va a votare. L’iter determinato dal ricorso fatto da Pesce ha trovato spazio nei brogli denunciati e trovati prima dal giudice saporiti e poi da chi ha effettuato il riconteggio delle schede. Ora bisogna vedere quanti e quali sezioni riapriranno. Ma veniamo per ordine. Il 26 ottobre  il tar si riunisce e decreterà il blocco delle elezioni del 12 giugno del 2022, scioglierà il consiglio comunale e indicherà le sezioni in cui si va a votare.

 

 

Il prefetto nominerà un commissario ad acta per traghettare il comune alle prossime elezioni. Si svolgeranno solo nelle sezioni dove sono emersi gli imbrogli secondo la prefettura e i candidati saranno gli stessi dell’altra volta, le candidature saranno cristallizzate al 12 giugno 2022. A questo punto l’amministrazione comunale avverso il provvedimento del Tar chiederà una sospensiva e quasi certamente non sarà data e comunque si rivolgerà al consiglio di Stato e qui c’è il doppio rischio. Il primo che si allungano i tempi per il ritorno alle urna, il secondo  è che lo stesso consiglio di Stato possa valutare il tutto inficiante per tutte le elezioni e sciogliere definitivamente  il consiglio comunale invitando a fare nuove elezioni. Il rischio è serio perchè in qualche circostanza è capitato. In materia di brogli solitamente tar e Consiglio di Stato sono molto severi. In tutto questo sono cominciate le grandi manovre, stanno facendo clientelismo e stanno studiando le mosse per come evitare il ballottaggio. Il sistema ha preso due della minoranza e cerca di chiudere subito la partita. Vi terremo aggiornati su questa particolare vicenda. Sergio Vessicchio

About Author