18 Luglio 2024

AGROPOLI, ALFIERI ORDINA DI DECLASSARE CAUCEGLIA IL COMANDANTE RINALDI ESEGUE IL DIRETTO INTERESSATO ANCORA NON LO SA UFFICIALMENTE

L’accanimento contro Maurizio Cauceglia da parte di Franco Alfieri continua. Dopo averlo fatto defenestrare da comandante dei vigli urbani usando tutta l’astuzia di faccia gialla(Mutalipassi)  di cui si è servito ora addirittura lo fa declassare di gradi questa volta utilizzando il comandante Rinaldi il quale non ha potuto fare altro che ubbidire al capo. Di fatto secondo gli uomini di Franco Alfieri l’ex sindaco di Agropoli Adamo Coppola quando ha promosso Maggiore Cauceglia ha sbagliato la procedura contravvenendo al regolamento regionale. Inutile dire che la guerra è in atto a tutti i livelli.  In sostanza Il Regolamento del Corpo di Polizia Municipale approvato dal comune di Agropoli nel 2021 sarebbe in contrasto con quello regionale, in particolare nella parte in cui si fa riferimento all’assegnazione dei distintivi di grado. Per questo motivo l’attribuzione del grado di Maggiore a Maurizio Cauceglia,  sarebbe nullo secondo gli uomini di Alfieri. Quindi sarebbero nulli tutti gli atti fatti al comune di Agropoli  dal 2021 ad oggi che richiamano il regolamento regionale non in sintonia con lo stesso  regolamento regionale? Il dubbio è chiaro ed evidente a questo punto. Una cosa va detta, il comandante Rinaldi l’atto lo ha dovuto fare ma di certo non lo ha partorito lui. Perchè è ben noto che la forzatura l’ha fatta Franco Alfieri e i ricorsi se li stanno facendo all’interno del corpo di polizia municipale dove in questo momento c’è una spaccatura enorme e nel quale il comandante oltre al traffico e a quanto è nelle sue competenze è chiamato anche a prendere atto delle liti ispirate da Franco Alfieri per una sorta di vendetta contro Cauceglia.

 

A segnalare il caso è stato il vicecomandante dei caschi bianchi di Agropoli, Valentina Nastari, che attraverso una Pec ha invitato il sindaco, Roberto Mutalipassi, e il comandante Antonio Rinaldi, a prendere atto della situazione e ad apportare le necessarie modifiche al regolamento comunale del Corpo di Polizia Municipale. Questo perchè lo stesso Cauceglia di recente  ha presentato ricorso al Giudice del Lavoro contro la nomina a vicecomandante della Nastari, sostenendo che tale incarico, seppur fiduciario, spettasse comunque a lui proprio perché in possesso del grado superiore di maggiore. L’udienza è fissata per il prossimo mese di luglio. Maurizio cauceglia ufficialmente ancora non sa nulla, lo ha saputo attraverso gli articoli di stampa. Una battaglia senza esclusione di colpi tra Cauceglia e Franco Alfieri con il presidente della Provincia impegnato su tutti i fronti per “farla pagare ” a Cauceglia utilizzando i suoi uomini, il suo potere politico e le sue strategie. Dall’altra Maurizio Cauceglia ha potuto perdere qualche grado ma non la dignità, la forza, la stima e la popolarità di cui gode in città e in tutta la provincia viste le richieste di dargli il comando dei vigili urbani di tantissimi comuni. Lo stesso Cauceglia fa sapere che impugnerà gli atti e ha già dato mandato agli avvocati di perseguire, se ci saranno delle colpe, gli autori in ogni sede e aula di giustizia. Sergio Vessicchio

About Author