26 Maggio 2024

AGROPOLI, ALLUVIONATI CURNUT E MAZZIAT NIENTE SOLDI FACCIA GIALLA AFFOGA NELLE BUGIE

LE SOLITE BUGIE DI FACCIA GIALLA DAVANTI TI DICE UNA COSA E POI NE FA UN’ALTRA, ORA I CITTADINI SONO DISPERATI  PER QUESTO STATO DI COSE, L’INCAPACITA’ DI UN UOMO DIVENTATO LA BARZELLETTA DEL PAESE

 

Il sindaco o pseudo tale faccia gialla Mutalipassi se ne è totalmente lavato le mani. Niente fondi per le famiglie colpite dall’alluvione di un anno fa. Al danno la beffa per colpa di un’amministrazione inefficiente e priva delle basi essenziali per fare anche l’0rdinaria amministrazione. Faccia giallogna in un avviso pubblico ha comunicato che la Direzione Generale per la Difesa del Suolo e l’Ecosistema della Regione Campania ha informato che le domande – predisposte dai cittadini dopo invito del Comune e trasmesse poi dall’Ente a Napoli – dovevano essere presentate entro e non oltre il decimo giorno successivo alla data del verificarsi degli eventi alluvionali.

 

Visti i ritardi non ci saranno contributi per coloro che hanno subito danni. Di qui l’invito da parte a presentare ricorso al Tribunale Regionale delle Acque Pubbliche. A molti quest’ultimo è apparso come un tentativo di scaricare le responsabilità sui cittadini e di scarsa attenzione alla comunità danneggiata dal maltempo.  La Regione metterà a disposizione risorse per servizi pubblici e infrastrutture, gestione dei rifiuti, macerie, materiale vegetale o alluvionale o delle terre da scavo e riduzione del rischio residuo. Nel caso restino disponibili fondi sarà possibile ristorare le imprese danneggiate. Insomma i fondi sbandierati dall’amministrazione comunale in Consiglio Comunale in favore dei cittadini, non sembra arriveranno. Li ha presi per culo tutto quanti i poveri agropolesi con il suo modo di fare da faccia gialla, ha preso in giro tutti. Ora sono cornuti e mazziati. Quando si ha un incpace, uno che non sa cosa significa fare l’amministratore, si va incontro a queste cose.

LA REAZIONE DI PESCE

“Danni da alluvione.
Il comune invita i cittadini ad adire le vie legali contro la Regione, caso più unico che raro.
La sbandierata Filiera politica Comune – Provincia – Regione, PD, ostentata in campagna elettorale e fino a pochi giorni fa è inattiva?
Tutto ed il contrario di tutto… a distanza di giorni.”

LA REAZIONE DELL’EX SINDACO ADAMO COPPOLA

IL SINDACO COME PONZIO PILATO
“Niente verrà dato agli Agropolesi che hanno fatto richiesta di sostegno economico alla Regione a guida PD per l’alluvione dello scorso anno!
Dopo il danno anche la beffa: il vago comunicato del sindaco di Agropoli invita i nostri cittadini ad avviare uno sterile contenzioso con la regione Campania per ottenere il giusto ristoro economico!
Ci aspettavamo che l’amministrazione comunale avesse combattuto, sfruttando anche la vicinanza politica con il presidente De Luca, per ottenere soddisfazione e soldi per la propria città!
Anche questa volta rimarremo delusi: invece di sbattere i pugni sul tavolo della giunta regionale per prorogare i termini di consegna delle domande di rimborso e magari decidere di deliberare una causa contro questo assurdo diniego della regione Campania, si lasciano ancora i cittadini abbandonati, come nei giorni dell’alluvione, al proprio infausto destino!
Il sindaco non ha trovato di meglio da fare che lavarsi le mani, come il suo illustre riferimento: Ponzio Pilato! “

About Author