12 Luglio 2024

AGROPOLI BROGLI ELETTORALI, LA REPUBBLICA DELLA BANANA IL RICORSO DI PESCE RINVIATO AL 25 OTTOBRE

LA COMMISSIONE ELETTORALE, LA PREFETTURA E IL TAR VERIFICANO I BROGLI ELETTORALI MA L’AMMINISTRAZIONE RIMANE AL SUO POSTO E’ UNO SCANDALO

 

Una vergopgna inaudita, indegna da repubblica delle banane. I brogli elettorali sono stati fatti, il tar lo accerta, la prefettura lo conferma ma i fruitori di tale porcheria rimangono in sella. Questa è l’Italia quella che non sa fare giustizia, quella che esalta le porcate. Gli stessi avvocati del comune di Agropoli hanno parlato di brogli acclarati. E ora passeranno ancora 5 mesi.  la commissione elettorale, riunitasi all’indomani delle elezioni di Agropoli, rivelò delle incongruenze tanto da segnalare la questione anche alla Procura. Al momento, però, non c’è nulla di deciso e l’ulteriore slittamento della data, se da alcuni viene interpretato come una volontà da parte di giudici di approfondire ancora la questione, da altri è considerato come una scelta legata ad una già chiara certezza sull’esito del ricorso che potrebbe non influenzare l’esito del voto se non in minima parte. A questo punto è evidente che ci sono state delle pressioni, dei condizionamenti, di carattere politico per bloccare il voto perchè Mutalipassi e la sua amministrazioni ad oggi anche con poche sezioni verrebbero spediti alle loro case senza se e senza ma. Una vergogna   se si considera il clima, il contesto e l’insieme. Queste le parole di Pesce.

Non sarà certo l’ipocrisia in consiglio,
i documenti inoltrati fuori termine regolamentare, i comportamenti scorretti,
a farci perdere il self control.
Tanto meno ce lo fa perdere un rinvio del Tar all’udienza del 25 ottobre, a seguito delle lungaggini istruttorie prefettizie.
Continuiamo a rispettare ruoli ed istituzioni.
Continuiamo a riunirci, a controllare, a discutere, a proporre…ad amare Agropoli.

About Author