5 Marzo 2024

AGROPOLI, CHIUDE IL COVID OSPEDALE QUALE FUTURO, FORZA ITALIA LANCIA L’ALLARME

Forza Italia lancia l’allarme sul futuro dell’ospedale di Agropoli. Dopo la chiusura del centro covid avvenuta oggi l’ospedale di Agropoli ripiomba nell’incertezza. Forza Italia e il commissario cittadino Emilio Malandrino lanciano l’allarme. Il comunicato stampa:

 

OSPEDALE, Quale futuro?

Da oggi ufficialmente chiude il reparto Covid dell’Ospedale ( ???? ) di Agropoli.

Onore al merito ed un grande ringraziamento a chi, in questi 3 anni drammatici, complicati  e pieni di ostacoli e sofferenze , ha profuso con amore, dedizione, professionalità e spirito di  fratellanza ogni sforzo possibile per alleviare il disagio di ogni sfortunato paziente arrivato nel loro reparto.

Grazie alla responsabile del reparto Dott.ssa Rosa Lampasona, a tutti i colleghi medici, al personale infermieristico, OSA, portantini, collaboratori ed a  tutti coloro che hanno contribuito a questa straordinaria cavalcata, a questa sfida  difficile, a volte tristemente perdente, alla quale hanno dedicato il loro tempo, la loro professione, il loro lavoro, la loro umanità.

Questa premessa però ci offre spunto per una riflessione importante e delicata.

Oggi, ancora una volta ci troviamo di fronte alla ennesima NEBBIA calata sul destino di questa struttura che la avvolge ormai dal lontano 2013  quando, inopinatamente e per colpa di tutti, senza esclusione di alcuno, l’intero territorio cilentano fu privato di una struttura fondamentale attesa 30 anni al servizio della Comunità.

Da allora promesse, chiacchiere, annunci, aperture, riaperture, inaugurazioni farlocche e tante BUGIE sparate al vento senza alcuna azione seria e consequenziale.

Si riparla oggi, di i tre reparti con 120 posti letto (medicina generale, lungodegenza e riabilitazione) e di una probabile installazione di una camera iperbarica ( che torna periodicamente a riaffacciarsi tanto per ……dire qualcosa ).

Queste ipotesi di nuovi reparti senza comprendere come, ed in che modo,  possano essere dotati di personale, come possano essere funzionali senza strutture complementari di reparti affini a supporto ( rianimazione, chirurgia, radiologia, utic ed altro ), come possano essere utili e/o funzionali.

Tali proposte,  che verosimilmente resteranno tali o saranno assolutamente inefficaci ed insignificanti al servizio della tutela del DIRITTO ALLA SALUTE, difficilmente saranno attuate,  per intanto resteranno e torneranno a funzionare i 40 posi letto di medicina e lungodegenza che altro non sono se non una sorta di Hospisce , di postazione di assistenza a lungo termine molto rassomiglianti alle tante RSA che già, egregiamente,  svolgono il loro ruolo assistenziale e sono presenti sul territorio.

E la POLITICA?

ASSENTE………….

Assente sotto ogni profilo.

Uun governo regionale di centro-sinistra, al suo secondo mandato,  con a capo il suo Presidente che, a parte qualche passaggio inaugurale del NULLA, mai si è degnato di tornare nella nostra struttura ma si preoccupa, però, di progetti monumentali per Ospedali in ogni posto della nostra Regione, che puntualmente  dimentica Agropoli e l’intero Cilento, oggi servito con grandissimo affanno dal solo Ospedale di Vallo della Lucania che deperisce giorno per giorno.

Un Presidente della Provincia, della stessa parte politica del Governatore della Regione,  per anni suo Consigliere Particolare, molto attento alle dinamiche territoriali di ogni materia, dal turismo alla balneazione, dalla cultura all’Urbanistica, dalle manifestazioni di grandi eventi  alle grandi Fiere, e non da ultimo alle faraoniche idee progettuali di infrastrutture stradali come la bretella EBOLI-AGROPOLI ( che a suo dire faciliterebbe il raggiungimento dalle nostre zone agli ospedali salernitani e non solo ) dimenticando  però  la nostra CATTEDRALE NEL DESERTO, il nostro Ospedale , già esistente e sicuramente utile ed indispensabile ad una utenza che parte dalla Piana del Sele ed arriva a Sapri.

Dove sono questi politici, i loro partiti, i loro rappresentanti istituzionali?

Quando prenderanno una decisione seria, precisa univoca e certa????

Mai come ora è tempo che anche l’Amministrazione locale prenda una posizione determinata e decisa, che intervenga con tutte le modalità consentite dalla legge e utilizzabili  dal coinvolgimento  popolare affinchè, una volta per tutte, sia chiarita , anche nel rispetto di una intera Comunità che lo merita, cosa veramente si vuol fare di questa struttura.

SINDACO DI AGROPOLI, se ci sei batti un colpo!!!!!!!!

Amministrazione di Agropoli fatti sentire, non continuatr a dormire ed aspettare che altri decidano per voi e per tutti noi!

A voi tocca DIRE LA VOSTR!

Il popolo di Agropoli lo chiede, l’intera Comunità lo aspetta, il DIRITTO ALLA SALUTE ci tocca e tocca tutto il nostro Territorio, tutta la nostra Comunità!

E’ ora di far sentire la VOSTRA , la NOSTRA voce!!!!!

 

 

Agropoli  20/05/2023

                                                                                           Dott. Emilio Malandrino

                                                                                  Commissario Cittadino

About Author