30 Maggio 2024

AGROPOLI, DI BIASI LANCIA L’ASSALTO A MUTALIPASSI ALFIERI FRENA : “ASPETTIAMO IL NUMERO DELLE SEZIONI”

Gli stati maggiori dell’ormai ex consiglieri e dell’ex sindaco Mutalipassi riuniti allo zanibar per discutere la sfiducia a Mutalipassi, invitato in primo luogo a dimettersi da Franco Di Biasi. L’assenza dei Ciancioliani, almeno ufficialmente, riuniti a casa di Michele Pizza, per studiare le prossime mosse sta a dimostrare le crepe che vi sono all’interno dell’ormai ex maggioranza. Il sabato sera è stato ricco di strategie ma mortificato dalle parole certe di Franco Alfieri(clicca qua). Di Biasi non ne fa mistero, il presidente del consiglio comunale è fuori ormai dallo stesso consiglio perchè il partito socialista si è sgretolato, sono scappati tutti e lui è rimasto solo, senza l’appoggio e senza i voti dei candidati molti dei quali hanno fatto altre scelte. Il voto parziale in poche sezioni penalizza soprattutto lui per cui guida l’assalto alla sfiducia che al momento troverebbe stampella nella lista dell’assessore Cianciola, due voti ma non certo nel partito democratico il quale ha sbattuto la porta in faccia a Di Biasi anzi si starebbero strrofinando le mani per una eventuale non uscita di Franco Di Biasi . Il sindaco ha detto no alle dimissioni e si è aperto il confronto sull’eventuale sfiducia al primo cittadino. L’ultima parola è spettata a Franco Alfieri il quale ha messo all’angolo Franco Di Biasi e ha detto che il Pd e le forze della maggioranza che si riconosco nella sua leaderchip vanno avanti in questo modo affrontando le nuove elezioni. “Aspettiamo il numero delle sezione, fino a 3 ce la giochiamo”.  Il presidente della provincia tende a portare il consiglio comunale di Agropoli fino alle elezioni alla proincia programmate a dicembre  altrimenti già avrebbe messo fine all’esperinza di faccia gialla Mutalipassi. Va detto che dal punto di vista tecnico oggi sia il consiglieri che lo stesso sindaco non possono fare niente perchè non sono ne consiglieri ne lui è il sindaco. E’ stata annnullata la proclamazione degli eletti quindi ammesso che si volessero  dimettere da cosa lo farebbero non certo da consiglieri comunali non lo sono più. Il gruppo di Cianciola in questo momento sembra il più influente dopo il Pd tuttavia dagli spogli elettraali con incongruenze sembra sia stato il più avvantaggiato ma è quello che regge l’amministrazione ormai attaccata con lo scotch.

 

SINDACO RIDIMENSIONATO

Le truppe cammellate corrono alla corte del Re! La pronuncia del TAR prima e Consiglio di Stato poi ha destabilizzato la coalizione dell’ex Sindaco Mutalipassi. Oggi non e’ piu’ visto come ieri! All’improvviso torna ad apparire fragile e indifeso ed incapace di reagire in modo energico alla situazione che si e’ creata. Le elezioni sono alle porte, se ne avverte il clima, se ne avverte l’esigenza! La cittadinanza vuole scegliere il Sindaco, non la cabala dei numeri ed il pasticcio dei verbali delle sezioni elettorali. L’ex  sindaco, dai l’impressione di essere nervoso e intimidito dal futuro. Gli strumenti della democrazia non possono essere demonizzati ne’ strumentalizzati: le sentenze dei tribunali ed eventualmente una nuova tornata elettorale, parziale o totale che sia, puo’ solo fare bene anche alla tua coalizione, se sarà bravo a serrare i ranghi. Intanto, vista la sua  conclamata incapacita’ politica e amministrativa, le  ex truppe con lui in testa stanno  correndo quotidianamente alla corte del Re affinche’ possa escogitare l’ennesimo sortilegio e permettere la sopravvivenza politica di un ectoplasma che ha poco da vivere! Il re poco potra’ fare per garantire una labile sopravvivenza politica se non dispensare consigli finalizzati a mantenere l’unita’ del gruppo che tutto appare tranne che gruppo perche’ ormai affetto dal pericoloso virus della mancanza di fiducia verso un leader che non e’ mai stato tale. Tuttavia per quanto si possa esseri duri con l’ex sindaco un consiglio sentiamo di darlo : smetta di fare comunicati e/o proclami a volte il silenzio evita di dare certezze. Sergio Vessicchio

About Author