14 Giugno 2024

AGROPOLI, DON OTTAVIO ALLA MADONNA DEL CARMINE: “AIUTACI”

CLAMOROSA INVOCAZIONE ALLA MADONNA DEL CARMINE DA PARTE DI DON OTTAVIO IL SACERDOTE PIU’ CARISMATICO DELLA PROVINCIA: “AIUTACI AIUTACI AIUTACI” 

Dalla periferia a sud di Agropoli l’invocazione accorata alla Madonna del Carmine da parte di Don Ottavio durante una santa Messa di grande meditazione. Niente processione per la Madonna del Carmine ma una santa Messa Solenne e piena di contenuti celebrata dal più carismatico sacerdote della provincia di Salerno Don Idelfonso per tutti Don Ottavio. Il prete nato al centro storico ha scelto proprio il posto più lontano ma le sue invocazioni sono forti. Parole commoventi quelle del sacerdote nativo di Agropoli e poi l’invocazione alla Madonna del Carmine: ” Aiutaci Aiutaci Aiutaci”. Il suo appello alla Madonna che lui definì nel 1992 la Madonna campagnola come la chiamavano i nonni e i bisnonni agropolesi ricordando la centralità del santuario di perfieria in quell’anno perchè si festeggiava il centenario della Statua.

Agropoli venne invaso da persone e fedeli provenienti da tutta Italia che visitarano la Madonna del Carmine. Il sacerdote ha poi ripercorso le tappe del Titolo di Madonna del Carmine, il suo significato e il suo percorso, le apparizioni, il monte Kamel in Israele e la venerazione in tutto il mondo negli Stati Uniti e addirittura in Cina. Don Ottavio ha invocato l’aiuto per gli agropolesi rivolgendo lo sguardo alla Madonna e implorandola di guardare al rione che prende il suo nome e per tutti gli ammalati della città. Troppo profondo Don Ottavio capace di unire con la forza delle parole di San Paoliana memoria il pensiero di tutti. Commovente anche la preghiera finale quando il sacerdote che portò Padre Giacomo ad Agropoli ha invitato di guardare fissa la Madonna. Il tutto con il sottofondo dei cantori della parrocchia che hanno reso magica l’atmosfera.

Niente processione ma un momento altissimo alla presenza del sindaco di Agropoli Adamo Coppola e dell’assessore al bilancio Mutalipassi il quale ha ricordato proprio il suo matrimonio celebrato da don Ottavio. Presenti anche i carabinieri guidati dal comandante di stazione Maresciallo Carmine Perillo che festeggiava il suo onomastico, la polizia municipale che ha curato il servizio d’ordine.Va in archivio la ricorrenza ma rimangono le parole di Don Idelfonso, la sua invocazione il suo : “Aiutaci” alla Madonna che rimbomba già in tutta la città. Sergio Vessicchio

About Author