30 Maggio 2024

AGROPOLI, ESPLODE AL PORTO LO SCANDALO DEI POSTI BARCA /FOTO – CRONACA

L’affaire porto si ricopre sempre più di vergogna. Le nostre denunce sulla giungla portuale agropolese purtroppo non hanno sortito effetti e quello che doveva essere il fiore all’occhiello della città è diventato un covo di nefandezze, di illegalità di trasgressioni.

Purtroppo soltanto a fine estate abbiamo notato l’ennesima anomalia nel porto di Agropoli. Nel molo di sottoflutto, dove possono ormeggiare soltanto imbarcazioni destinate alla pesca, vi è la presenza di oltre 10 natanti, alcuni dei quali anche di grossa dimensione come potete vedere dalle foto, che transitano nel predetto molo di sottoflutto dove, come già ribadito, potrebbero ormeggiare soltanto le barche dei pescatori agropolesi. Queste sono le foto dello scandalo:

Le barche che vi abbiamo mostrato nelle foto in alto in quei posti non ci possono stare perché questi sono ormeggi per i pescatori. Come mai ci sono tutte queste barche in luogo delle barche destinate alla pesca? E come mai gli organi preposti al controllo, comune di Agropoli – assessorato porto e demanio e guardia costiera non dicono nulla? Ma le illegalità non finiscono qua. Ci siamo accorti di questa anomalia soltanto a fine estate ma qualche addetto ai lavori ci informa che nei giorni del Ferragosto insistevano nel molo altre e più numerose imbarcazioni. In pratica hanno fatto affari d’oro.

LA VERGOGNA DEI POSTI DI TRANSITO TRASFORMATI IN POSTI ORMEGGIO AFFITTATI

Nei giorni fi ferragosto, ma anche spesso durante l’estate i posti di transito sono stati trasformati ad ormeggi, nella settimana di Ferragosto vi è stata una corsa ad ormeggiare senza alcun rispetto delle norme che regolano la procedura di attracco. Infatti ricordiamo che al transito le barche possono transitare temporaneamente per poi andare via mentre la presenza di imbarcazioni ferme nel porto di Agropoli c’è stata per diversi giorni. Vecchio problema da noi già denunciato nel passato. Chi consente tutto questo? Chi consente l’ormeggio di natanti laddove potrebbero ormeggiare solo i pescatori? Queste sono le domande che rivolgiamo agli organi competenti sicuri di non avere risposte. E L’Agropoli Cilento servizi con i suoi impiegati non hanno visto niente? Non si sono accorti della presenza di barche nei posti destinati alla pesca e al transito? Gli uomini della capitaneria di porto non hanno visto niente? L’assessore al porto e al demanio era forse in vacanza, non ne sapeva niente? Non era a conoscenza di questa situazione ben nota a tutti nel porto di Agropoli? Non sa proprio niente? La procura della repubblica deve essere informata di tutto questo, le opposizioni all’interno della politica agropolese devono reagire, il controllo è un atto dovuto. L’impressione è che qualche gola profonda ha scritto già qualche letterina a chi di dovere mandando foto e documentazione filmata di tutto l’affaire porto e siamo certi che non si ferma solo a questo ma va oltre. Sergio Vessicchio

About Author