23 Luglio 2024

AGROPOLI, ESTORSIONE PARCHEGGIO ALTRA MAZZATA ALLA CITTA’ ORMAI IN GINOCCHIO

                     PARCHEGGIO LANDOLFI – Sbarre di ingresso e di uscita

                                OBBLIGATORIAMENTE A PAGAMENTO

 

                                                 VERGOGNA !!!!!!!!!!!!!!!!

Nessuna descrizione disponibile.

 

 

La città è ormai in ginocchio sotto i colpi di un’amministrazione scadente, inopportuna e fuori da ogni logica di gestione. La questione del parcheggio Landolfi è scandalosa. E sarà l’ennesima mazzata all’economia della città. Proseguono imperterriti su questo progetto nefasto che sarebbe dovuto partire il 1 Giugno.Dopo mesi di stop e carta bollata, interrogazioni e diffide, PEC agli uffici preposti e mancate risposte dei responsabili competenti, indagini della Procura in corso, Sovrintendenza di Salerno , Comando Vigili del Fuoco e Commissioni di Vigilanza interessate, si riparte, senza scrupoli, a perseguire quello che sembra un ultimo, efferato, affronto all’economia di questa Città, già irrimediabilmente segnata da una crisi profonda e da un impoverimento senza precedenti.

 

Le poche attività che ancora resistono dovranno, se questa porcheria dovesse essere portata a termine, subire l’ultima ulteriore mortificazione, l’ennesimo affronto, l’ennesima violenza commerciale, ideata per “estorcere” soldi ai contribuenti che ancora arrivano nel centro della nostra città, nel tentativo di  rimpinguare un bilancio dell’Ente assolutamente fallimentare, “INVITANDOLI” così,  a non farci più ritorno ed approdare verso altre realtà commerciali  ( Mattine o centri Commerciali limitrofi  ), togliendo quel pur minimo ossigeno che per loro ancora, forse, rimane presente.

Questi “nullafacenti” Amministratori che oggi governano Agropoli , insistono su questa azione ignobile perché tali sono, e non capiscono chi, con straordinario sacrificio, ancora crede nel lavoro e nella proprie attività commerciali  pur attraversando mille difficoltà.

 

FERMATEVI, siete ancora in tempo, prima ancora che vi fermi la vostra coscienza, la consapevolezza che continuate a fare il male di Agropoli, a distruggere quanto ancora di buono resta della nostra realtà e prima che vi fermino, travolgendovi, le inchieste Giudiziarie che prima o poi dovranno accertare quello che, verosimilmente, contro ogni regola e norma viene ripetutamente fatto a sfregio di tutti i cittadini agropolesi e noncuranti di ogni minima regola di buon senso e di civiltà.

About Author