18 Luglio 2024

AGROPOLI, IL COMANDANTE DEI VIGILI NO AL BABA’ NATALE LA PORTA ACCESSO AGLI ATTI

 

 

Il babba’ natale e le dinamiche ad esso connesse irrompe di nuovo nella scena agropolese! E’ pervenuta notizia(CLICCA QUA) di una commissione giudicatrice, composta da funzionari del Comune di Agropoli che avrebbe valutato l’unica proposta pervenuta dalla solita associazione.Quello che immediatamente ha destato stupore e’ l’assenza in commissione del comandante della polizia municipale sebbene risulti essere stato sostituito dalla vice comandante. Tuttavia, la circostanza e’ particolarmente strana perche’ anche nel 2022 il comandante risulto’ assente in commissione, quando l’evento si tenne nel castello. E’ noto che il comandante e’ professionista preparato ed attento e, tuttavia, le ripetute assenze in appuntamenti simili potrebbero indurre a pensare che lo stesso non sia concorde all’ iniziativa e si utilizza la vice comandante come nel 2022 si utilizzo’ anche un semplice agente di polizia municipale. Insomma, tutto cio’ che gira intorno all’evento assume tinte noir per i presupposti e l’ esecuzione dell’ evento!!!! Ci si sugura che l’ evento venga svolto nel pieno e puntuale rispetto alle norme sul commercio, legislazione sanitaria e di pubblica sicurezza nonché’ delle norme sulle emissioni acustiche, oggetto di specifico regolamento comunale, adottato dalla Giunta guidata dal sindaco eletto Adamo Coppola in cui prende a parte anche l’ex assessore Mutalipassi . Come sempre terremo alta l’ attenzione affinché prevalga l’ interesse pubblico. Sarebbe anche opportuno verificare se ci sono soci occulti nella spartizione dei 500.000 euro ogni anno incassati dai soliti noti anche con associazioni diverse. Purtroppo mai sono stati pubblicati i bilanci di queste associazioni e non c’è nessuno che controlla anno per anno.

MASSIMO LA PORTA FA L’ACCESSO AGLI ATTI

Il consigliere comunale di minoranza proprio ieri ha fatto l’accesso agli atti per verificare se il babà natale ha i crismi della regolarità. La presa di distanza del comandante dei vigili urbani ha aperto una voragine sui dubbi che tartassano l’opinione pubblica sulla regolarità dell’evento. Sono molti anni che gridiamo allo scandalo ma lo stiamo facendo in un deserto totale. I brogli elettorali dimostrano come il sistema opera con sotterfugi e imbrogli mentre la procura della repubblica dovrfebbe leggere acon più sollecitudine gli atti che gli arrivano dai carabinieri di Agropoli non solo su questa vicenda. Ad Agropoli si opera in un sistema di totale illegalità e illeicità diffusi e le nostre denunce come quelle di altri cadono nel vuoto. Qui è tutto irregolare, elezioni docet. Sergio Vessicchio

About Author