24 Maggio 2024

AGROPOLI, IL PD SU PESCA PER LA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO, IL SINDACO NON VUOLE TIRATO PER LA GIACCA DALLE CIVICHE

Dopo le dimissioni di La Porta da presidente del consiglio comunale Mario Pesca è rimasto in carica perchè vice presidente ma in consiglio arriva la nomina del nuovo presidente. Nel frattempo il M5S, di cui Pesca è espressione, è entrato in coalizione per le prossime elezioni in programma molto probabilmente il 27 maggio prossimo. A questo punto il Pd ha puntato i piedi e ha detto che Pesca è nella coalizione e dovrebbe proseguire per questi due mesi ad essere il presidente del consiglio. Le civiche reclamano invece la presidenza perchè La Porta era espressione proprio di una civica.

Il nome che circola però non piace proprio al pd per una questione non tanto di equilibrio ma soprattutto di immagine alla vigilia della campagna elettorale e poi per non perdere Pesca ritenuto un nome di alto profilo e di spessore intellettuale rispetto al marcio che propongono le civiche le quali però, a ragione, ne rivendicano la poltrona. Una cosa è certa, l’amministrazione non si spacca sul nome del presidente, in consiglio si va con il nome unitario. La dialettica interna porterà comunque ad un nome unico. In ogni caso anche il Psi, oltre al Pd, vogliono Pesca per un accordo di coalizione. Prevarrà ancora una volta il sindaco Coppola il quale, li fa blaterare, li fa sfogare e poi non li pensa proprio. Il Pd e il Psi gli hanno fatto una guerra contro per non candidarlo e ora sono costretti a sostenerlo a fargli la campagna elettorale. A Di Biasi e compagnia bella se li mette in tasca. Sergio Vessicchio

About Author