1 Marzo 2024

AGROPOLI, IL VESCOVO A CASA DEI GENITORI DI ANNALISA RIZZO I DETTAGLI DELL’AUTOPSIA

Il vescovo di Vallo della Lucania Monsignor Vincdenzo Calvosa è stato ieri nel tardo pomeriggio a casa dei genitori di Annalisa Rizzo, ha iincontrato i genitori in forma molto privata. Intanto emergono i primi dettagli dell’autopsia, la tragedia è avvenuta di notte. Annalisa presentava 10 coltellate, una delle quali alla gola; questa sarebbe risultata fatale. Sul corpo, inoltre, aveva i segni di un probabile tentativo di difesa. Sul cadavere di Vincenzo Carnicelli, invece, una sola coltellata alla giugulare.

I due avevano appena cenato, l’esame autoptico ha rivelato che avevano ingerito lo stesso pasto non ancora digerito. I corpi sono stati ritrovati uno sull’altro e nelle vicinanze un coltello e un taglierino. Tra marito e moglie, 63 anni lui e 43 lei, sarebbe scoppiata una lite dopo che la donna aveva trascorso il sabato notte fuori per rincasare soltanto la domenica sera. Alla luce degli ultimi elementi potrebbe anche essere esclusa l’ipotesi di un omicidio suicidio e avvalorata un’altra tesi: l’uomo avrebbe dato le 10 coltellate alla donna, uccidendola, ma quest’ultima con le ultime forze potrebbe aver sferrato un fendente alla gola del marito colpendolo mortalmente. Il decesso di Vincenzo Carnicelli, tuttavia, non è stato istantaneo, è avvenuto dopo tempo forse per la copiosa perdita di sangue.La tragedia si è consumata di notte, i corpi all’indomani erano già rigidi e il sangue a terra asciutto. Da comprendere il ruolo della figlia della coppia, 13 anni, che si trovava in casa ma pare non aver assistito alla scena.

 

About Author