primarie – Agropoli NewsLe elezioni del giugno del 2022 saranno ricordate come quelle degli imbrogli, delle denunce e dell’affermazione di un sistema ormai noto in città, agli inquirenti, alla magistratura. Il tar con la prefettura sta appurando se ci sono come ci sono stati i brogli elettorali che hanno portato le opposizioni a rivedere il conteggio delle schede non in termini numerici nel merito del voto ma delle schede le cui incongruenze nel conteggio erano state verbalizzate dal presidente della commissione elettorale a ridosso del voto e nelle more della proclamazione degli eletti. Appena cominciata la campagna elettorale la Serra candidata a Sindaco aveva denunciato sia dai comizi che con post sui social e poi con un esposto alla procura della repubblica pressioni per non far candidare alcune persone nelle sue liste e per portarseli dalla propria parte (leggi qua). La cosa fece molto scalpore e per questo motivo ci fu subito l’apertura di un’inchiesta, la magistratura ha cominciato ad indagare e a voler vederci chiaro in questa vicenda per cui ha avviato le indagini. Lo stesso Pm Palumbo, in sintonia con i carabinieri del comando compagnia di Agropoli diretti dalla dottoressa Fabiola Garello,  stanno portando avanti gli interrogatori, hanno già sentito più persone tra i quali l’ex sindaco Adamo Coppola e l’attuale coordinatore della Sarim Cosimo Sgroia anche lui aveva denunciato alcune situazioni ma di preciso non si conosce quali. Sia chiaro non sappiamo se la Serra ha fatto dei nomi o no nei suoi esposti, pubblicamente nei comizi aveva denunciato tutto questo ma non aveva fatto nessun nome.  Dagli spifferi viene fuori che alcuni consiglieri comunali sono stati al centro delle attenzioni dei domanda e risposte tra gli inquirenti e gli interrogati in special modo Adamo Coppola e Cosimo Sgroia, sembra,  abbiano ritenuto centrale , tra gli altri, il ruolo svolto da Gennaro Russo negli ultimi anni.

 

Naturalmente non sappiamo i contenuti che sono segregati e coperti dal segreto istruttorio mentre si conosce chiaramente il ruolo decisivo di Gennaro Russo, punta di diamante del sistema di potere che governa Agropoli ormai da un ventennio e considerato una vera volpe delle stanze del municipio, nel rovescio della candidatura di Adamo Coppola e nella proposta di candidare Mutalipassi al suo posto. Ricordiamo una fatto molto pertinente, è vero che Mutalipassi è stato riesumato da Massimo La Porta fatto diventare consigliere comunale e poi assessore per poi essere tradito ma è anche vero che Gennaro Russo e Mutalipassi vengono dallo stesso  gruppo politico agli inizi degli anni 2000 e precisamente dalle elezioni del 2002 cosa che certamente non sarà sfuggita alla magistratura, durante i quali Mutalipassi era un galoppino politico proprio di Gennaro Russo. Alla città mai è sfuggito un particolare molto “virtuoso”, da quando Gennaro Russo è diventato consigliere comunale molti suoi familiari e parenti hanno trovato posti di lavoro in società o cooperative molto  vicine al municipio, sarà una coincidenza e lo stesso Gennaro Russo oggi occupa un ruolo di lavoro in una società che ha a che fare in qualche modo con il comune, sarà anche questa una coincidenza. Quante coincidenze.  A nessuno è sfuggito nemmeno che Gennaro Russo per aspirazione personale vorrebbe prendere il posto di Cosimo Sgroia nella sarim. Più volte la Sarim sarebbe stata invitata a spostare Gennaro Russo da Agropoli a qualche altro centro dove la stessa sarim opera ma forse è troppo bravo e lavora molto bene a distribuire le buste e serve nella sarim di Agropoli. Un personaggio molto attenzionato in città anche per lo sport e qui si potrebbe aprire un libro,  attualmente ricopre il ruolo di delegato allo sport e Mutalipassi ha dovuto dargli questa delega ma il discorso e lungo e ampio e avremo modo di affrontarlo. Le attenzioni di Adamo Coppola e Cosimo Sgroia si sarebbero soffermate su questo personaggio non coglie nessuno di sorpresa perchè tutti sanno che uno di coloro che ha tramato per non far candidare Adamo Coppola è stato Gennaro Russo e che lo stesso Russo sta lavorando alacremente per prendere il posto di Cosimo Sgroia nella sarim ed è evidente che entrambi avrebbero potuto dire cose sconosciute all’opinione pubblica mai emerse come tante altre poi dalle inchieste giudiziarie. Se l’impressione non ci tradisce siamo alla vigilia di un terremoto giudiziario nella città di Agropoli. Sergio Vessicchio

Di admin

Sergio Vessicchio blogger, youtuber, social media manager attivo per stampa televisiva, carta stampata, siti web, opinionista televisivo, presentatore, conduttore.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js