19 Luglio 2024

AGROPOLI, MANLANDRINO DURISSIMO: ” E LA CHIAMANO ESTATE”

IL COORDINATORE CITTADINO DI FORZA ITALIA ATTACCA L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

E la chiamano Estate……
Recitava così una famosa canzone degli anni settanta di Fred Bongusto, grande frequentatore delle estati agropolesi, quando il Turismo era Turismo con la T maiuscola, era il turismo dei night Taverna Dei Monaci, Saracino, Carrubo, Covo dei Pirati ecc. ,era il turismo di tanto altro.
Finalmente ieri, ad Estate ormai iniziata, partorisce, in maniera travagliata, il “PROGRAMMA” estivo dell’Amministrazione.
“Balli, balletti, Liscio, tarantelle e rock & roll; il tutto condito da partite, partitelle, volley, Beach soccer, falò, sagre e triccabballacchi……”
Così potremmo sintetizzarlo, scherzosamente, se non fosse un argomento serio e delicato.
Un programma articolato, giornaliero, che addirittura si spinge ai mesi autunnali ed invernali, arrivando ai primi mesi del prossimo anno, che ha il sapore del NULLA…., dell’effimero, del fantasioso.
Non un solo evento di rilievo, non un avvenimento nazionale o internazionale, non una serata all’insegna dell’interesse Provinciale o regionale: niente di niente.
Apprezzabile lo sforzo del tenace e dinamico Assessore al Turismo, che ha impegnato sicuramente le sue capacità e le sue forze per trovare tante piccole “banalità”, ma tutte manifestazioni che, dal punto di vista della attrattività, del ritorno economico, del riscontro popolare, non hanno alcuna valenza.
Credo che da tempo manchi da Capaccio, da Castellabate, da Palinuro, da Salerno o da tante realtà dove il cartellone estivo ha tutt’altro sapore ed evidenza.
Pochi eventi ma di valore, di significato, di assoluta visibilità che portano riscontro e ritorno nelle Città dove vengono proposti e realizzati.
Ancora una volta, dobbiamo tristemente assistere ad una visione amministrativa miope ed approssimata, povera di modelli, povera di idee, povera di programmazione e più attenta, invece, a grandi progetti faraonici ed irrealizzabili che ogni giorno si studiano con risultati assolutamente negativi per la nostra Comunità, privi di qualsiasi osservazione futura e lungimirante degna di una vera realtà Turistica come Agropoli dovrebbe avere e meriterebbe.
Questa estate, a mio parere, è ormai segnata.
Spero almeno che, per il prossimo anno, tralasciando magari qualche inutile ed insignificante tappa di quanto programmato, si punti ad una Estate di Qualità, di Prestigio, di Visibilità e di grande ritorno per gli operatori, i commercianti, gli imprenditori ed i tanti che, nonostante i “venti contrari che soffiano”, nel progetto AGROPOLI-TURISTICA continuano a crederci !!!!!!
Oggi, che è la festa dei patroni e Protettori di Agropoli, mi auguro che i
Santi PIETRO E PAOLO, illuminino Loro !!!!!!!!

About Author