20 Maggio 2024

AGROPOLI, PIAZZA VITTORIO VENETO TRA DISINFETTAZIONI E PARTITE DI CALCIO PER COMMERCIATI E TURISTI LA MISURA E’ COLMA

Ancora proteste, missive e lamenti. Quello che una volta era il centro della città e che per gli amministratori del passato  doveva giustamente  diventare l’isola pedonale del benessere è diventato un ricettacolo di sprezzanti comportamenti. L’altro ieri sera prima di mezzanotte con i turisti ancora seduti ai tavolini dei bar è passato il camion della disinfettazione e ha “disinfettato” tutto e tutti, la gente è dovuta ripararsi nei bar, il tutto senza preavviso precedente ma solo mezz’ora prima che venisse effettuata. I bar e i commercianti devono sopportare continuamente l’onta delle partite di calcio nel vicolo di Via Simeone dove cittadini e commercianti sono all’esasperazione  , nella piazza centrale a tutte le ore, bande di ragazzini senza che nessuno li facesse smammare , buttano pallonate alle persone sedute davanti ai bar, ai passanti e a chiunque si affacci per fare una passeggiata o anche per passare per fare qualche servizio. Fra l’altro via Piave che collega piazza Vittorio Veneto è ancora piena degli scivoli pericolosissimi, di alberi messi a capocchia e di un cesso pubblico ex giornalaio, un chiosco   da eliminare con un provvedimento di espropriazione mentre si consente una vergognosa riapertura non di giornali ma di altro.

 

 

Immaginate via Piave scevra ad alberi, scivoli e altro libero con un maquillage eccellente come sarebbe bella e nonavrebbe costi eccessivi  per rifarla e invece gli amministratori se ne fottono, sono cose che abbiamo detto anche con il sindaco Alfieri, con il sindaco Coppola e le diciamo anche oggi. La gestione dell’ex centro urbano della città, oggi centro storico, è diventata vergognosa, e in più hanno distrutto tutto con lo spartitraffico di viale Europa. Questo quadro rappresenta in toto la gestione dell’attuale fase politica, decadimento assoluto. E’ strano verificare come i commerdcianti vengono sanzionati se mettono i tavolini mezzo metro fuori dal consentito, o vengono perseguitati con multe mirate, così la politica ha distrutto la movida che portava economia, turismo e benessere, mentre nessuno interviene per far rispettare l’ordine e il decoro quando i commercianti, gli operatori turistici vengono vessati dai bambini che giocano a calcio, dalla ditta che fa la disinfettazione a capocchia senza avvisare e dai permessi a gente che passa e spassa con le auto senza averne bisogno, per chi ha il permesso per esigenze di salute massimo rispetto anche perchè sono i più rispettosi. Piazza Vittorio Veneto e l’attigua   via Piave sono nel decadimento assoluto e sono la cartina di tornasole di chi amministra la città di Agropoli. Agli amministratori dicamo ancora una volta, rimboccate le maniche e cominciate a lavorare e lasciate da parte i favoritismi, fatelo anche per voi stessi. Lo diciamo  tanto per dirlo già sapendo che come sempre il tutto sarà commentato con la risatina. Sergio Vessicchio

About Author