24 Maggio 2024

AGROPOLI, ROBERTA ORICCHIO ATTACCA IL CONSIGLIERE COMUNALE VERRONE: ” SEI IL RE DEL CLIENTELISMO HAI PIAZZATO I TUO FAMILIARI E ANCORA PARLI”

Roberta Oricchio, in alto il consigliere comunale Gianluigi Verrone

E’ scesa in campo Roberta Oricchio conosciuta come colei che riesce a dire quelle verità che nessuno osa dire. Nel suo mirino, tra gli altri, è finito il consigliere comunale Gianluigi Verrone bocciato alle elezioni ed entrato in consiglio comunale per surroga. Il teme delle clientele è quello fatto venir fuori da Roberta Oricchio. senza peli sulla lingua a svelato retroscena comuni a tutti ma nessuno aveva avuto il coraggio di dirlo, le operazioni di piazzamento” del consigliere Verrone, queste le testuali parole di Roberta Oricchio:

“Gian Luigi Verrone, non mi sbaglio mai perché prima di parlare raccolgo materiale probatorio. nell’asilo nido comunale ha piazzato sua cognata, nell’Asis suo cognato, nella scuola elementare sua sorella. Cos’altro voleva più di così? Ah si, voleva un assessorato dal sindaco insieme ai suoi degni compagni Salvatore Coppola ed Eliodoro Di Nardo su disegno di Massimo La Porta e, non avendolo ottenuto, vi siete buttati sul Centro Sociale Polivalente ammazzando la democrazia e gettando nella disperazione gli anziani, strafottendosene di loro e dei loro sentimenti. Avete calpestato dei poveri vecchietti senza scrupoli e senza coscienza per i vostri luridi, vomitevoli scopi politici. Mi fate schifo e ribrezzo. Siete disumani e disgustosi. Siete la manovalanza di bassa lega di Massimo La Porta il quale, per non essere da meno nel sistemare parenti in Comune, ha piazzato il nipote nell’ufficio patrimonio, porto e demanio addirittura come responsabile dell’area. Fa bene anzi benissimo l’eroica consigliera Gisella Botticchio quando le sbatte in faccia la verità, posso solo applaudire, sostenere e confermare tutto ciò che la consigliera Botticchio dice. E si ricordi di baciare i piedi ad Elvira Serra perché lei è entrato in Consiglio comunale soltanto perché la Serra è andata via.”

About Author