12 Aprile 2024

AGROPOLI, SCANDALO IN PIAZZA BABY CALCIATORI FURIOSI E VIOLENTI DUE ANZIANE COLPITE VETRINE A RISCHIO VIGILI URBANI ASSENTI

Basta vedere le telecamere di sorveglianza. Una vergogna inaudita. Una violenza mai vista. Prese d’assalto le vetrine del nuovo Moderato, dell’immobiliare Nunziata ma soprattutto due persone anziane. Oggi l’accanimento dei bulletti è andato in scena intorno a mezzogiorno e fino all’una e mezzo i mocciosi hanno tenuto sotto scacco il centro di Agropoli.  Una violenza inaudita condita di cattiveria. Erano almeno una ventina di ragazzini i quali con due palloni, senza fregarsene di niente hanno fatto un macello. Ormai è una costante a qualsiasi ora. Ma oggi si è troppo esagerato. I vigili sono assenti, l’amministrazione è nulla.  Piazza Vittorio Veneto trasformata in un campo di calcio è dire poco, sembrava un campo di rugby. Due signore anziane colpite una al volto e un’altra alla schiena, un signora travolta dall’impeto di un moccioso di merda, due pallonate al bar Anna, nei tavolini, un altra nelle sedie dell’Ercules, piazza svuotata in pochi minuti.  Grida, schiamazzi, urla a più non posso, c’era anche il consigliere comunale Raffaele Pesce ad assistere impotente, non potendo intervenire, alla mattanza dei ragazzini. Una vecchia storia che denunciamo da anni.  I vigili urbani sono i responsabili  principali di questa violenza, di questa vergogna. Loro sono in possesso di telecamere e possono monitorare il tutto ma non intervengono o forse intenti a fare alto ( se volete qualche volta vi racconto alcuni di loro cosa fanno mentre in piazza c’è violenza). Se ne strafottono. L’amministrazione è carente in tutto ma sulla sicurezza è nulla.

FUORI I TRUFFALDINI E I LADRI DALL'AGROPOLI E BASTA RIUNIONI DAVANTI AI BAR  – Agropoli News

Non esiste un responsabile alla sicurezza. Un atto di inciviltà quello che ogni giorno si è costretti a subire in piazza Vittorio Veneto. L’appello al comandante e alla vice comandante sensibili all’incolumità delle persone e sempre attenti alle esigenze della gente, di mandare le pattuglie a redarguire queste morre di delinquentucci. Di tenere sotto pressione i loro subalterni perchè non tutti fanno il proprio dovere . Lasciare la piazza in mano a questi mocciosi di merda, scostumati, maleducati peggio delle loro famiglie è un atto grave e autorizza gli stessi ragazzini a fare cose ancora più grave rimanendo impuniti. Mentre la piazza viene devastata e desertificata pattuglie di vigili che perdono tempo a destra e a manca mentre signore anziane vengono colpite al volto. Prima o poi qualche familiare di chi viene colpito sicuramente reagirà e si sfiorerà la rissa e il peggio. Ad Agropoli sulla sicurezza c’è molto da fare ma se non si riesce a evitare anche che i piccoli devastano il centro cittadino  è meglio che raccolgono baracche e burattini e si tolgano di mezzo. Un corpo di vigili urbani che permette di trasformare la piazza così è un’armata Brancaleone è arrivato alla frutta. C’è poi l’aspetto che riguarda i singoli ragazzini, se qualcuno si permettesse solo di richiamarli deve affrontare le ire dei genitori i quali invece di educare i figli li spingono a giocare in piazza per devastare vetrine e colpire gente. E’ un degrado totale. Noi lo denunciamo ben sapendo che ancora una volta rimarremo inascoltati. Sergio Vessicchio

About Author