21 Maggio 2024

AGROPOLI SPETTACOLO IL GUARIGLIA SORRIDE

A dispetto di uno striminzito 2-0 maturato tutto nel secondo tempo l’Agropoli ha giocato una bella partita. I progressi sono evidenti e se a Baronissi il goal era mancato e la prestazione c’era stata con la Calpazio è arrivato, finalmente, il bel gioco e anche il risultato pieno peraltro scontato per le condizioni della Calpazio molto rimaneggiata e in una posizione di classifica difficilissima. L’Agropoli di oggi era diversa, aveva voglia di vincere e di rimarginare le ferite di questo campionato. La squadra non ha mai abbassato il ritmo, ha finito in crescendo e ha meritato l’applauso del Guariglia. Il Calpazio ha mantenuto fino a quanto ha potuto poi alla distanza la superiorità è venuta fuori. Nel primo tempo l’Agropoli un pò contratta, frustrata per la posizione di classifica, ha sprecato una serie di palle goal industriale ma era evidente che si trattava di un fatto psicologico. Nel secondo tempo, quando Natiello ha alzato l’asticella prima creando il presupposto per schiacciare l’avversario e poi mettendo a Margiotta il pallone del vantaggio, il drop dell’attaccante finisce nell’incrocio dei pali, l’Agropoli si è sbloccata e ha sciorinato un calcio bello e piacevole. Questa crescita non passi inosservata. I delfini dopo il vantaggio non si sono accontentati, hanno continuato a cercare il goal arrivato successivamente con un’azione personale di Vitelli il quale ha sfondato la retroguardia avversaria partendo dal centrocampo e ha segnato un goal capolavoro strappa applausi. La vittoria odierna avvicina i delfini al 3 posto perchè la Scafatese ha pareggiato e ora è a un solo punto, mette in evidenza la voglia di riscatto dei giocatori i quali se dovessero entrare nei play off costituirebbero un ostacolo durissimo per chiunque e pone sul campionato ormai in dirittura di arrivo la propria candidatura ad un finale molto interessante. La considerazione finale è per i singoli, nell’Agropoli da dimenticare la prova di Guzzo e Abba mentre nella Calpazio Di Genio migliore in campo un ragazzo da tenere d’occhio e D’Ambrosio un ragazzo di Agropoli e di proprietà dell’Agropoli, classe 2003 il quale quando è uscito si è meritato il lungo e spontaneo applauso dei tifosi dell’Agropoli. Un messaggio chiaro da parte della gente che invita ad investire sui giovani locali. Sergio Vessicchio

LE PAGELLE

Pragliola sv, mai operoso, è stato impegnato poco.

Guzzo 4 impresentabile non sappiamo perché gioca lui e quelli più bravi di lui stanno fuori. Lo vorremmo sapere. E’ un mistero.

Maiese 6 sta recuperando, bene la doppia fase, poco impegnato in difesa.

Pastore 7 difensore, regista, uomo guida è il pendolino della squadra. Lui detta i ritmi in difesa, guida il centrocampo, pulito, ordinato. In eccellenza è sprecato.

Matrone 6 ha sbagliato qualche passaggio ma ha giocato in un ruolo non suo esprimendosi bene guidato da Pastrore.

De Cristoforo 6,5 bene bene, ha organizzato la manovra benissimo facendo girare la palla nel migliore dei modi e trovando spesso gli spazi giusti per affondare i colpi. Per un’ora grande livello.

Natiello 8 è bastato che alzasse lui un poco l’asticella che tutta la squadra si mossa a meraviglia e con armonia. L’assist per Margiotta è da manuale del calcio. Se prosegue nella ricrescita l’Agropoli farà un gran finale di stagione.

Masocco 6 si è mosso poco in uno spazio limitato ma le sue giocate sono state sempre buone. Deve crescere perchè lui è un giocatore importante e la sua crescita fa salire il livello della squadra.

Margiotta 7 Il goal sblocca partita è ancora suo. Imponente la sua presenza, sempre pericoloso, giocatore da non poterne fare a meno.

Alba 4 I compagni gli hanno dato mille palloni e lui ne ha sbagliati mille e cinquecento. Improponibile, se l’Agropoli ha ritardato il goal la colpa è sua incapace di crossare, tirare, e passare.

Befi 4 ha fatto fatica ad entrare in partita forse risentiva di qualche acciacco e per questo è stato sostituito alla fine del primo tempo.

About Author