12 Aprile 2024

AGROPOLI, SUPERMAN ANTONIO RINALDI NUOVO COMANDANTE ATTACCA MUTALIPASSI COPPOLA E ALFIERI

E’ durissima la richiesta fatta attraverso stile tv del nuovo comandante dei vigili urbani di Agropoli Superman Antonio Mutalipassi. Il nuovo comandante non si affida all’ufficio stampa del comune, forse lo schifa, non gli viene consentito di fare una conferenza stampa e si rivolge personalmente agli organi di stampa locale per manifestare il suo dissenso su quanto ha trovato o meglio non ha trovato. In maniera sottintesa difende l’operato dei suoi predecessori e pretende un rafforzamento, come è giusto che sia, del corpo. Le richieste di Rinaldi screditano apertamente l’operato di Alfieri, Coppoal, Mutalipassi. Non li cita ma attraverso stile presenta un quadro tutt’altro che decoroso del comando agropolese ridotto a brandelli dalla politica locale e costretto a fare i salti mortali per tirare avanti. Senza uomini, senza mezzi, senza divise in pratica mandato a combattere in condizioni pietose. Il nuovo comandante si vede costretto a fare tali richieste anche perchè lui ad Agropoli ha solo 18 ore settimanale come comandante e a Capaccio altre 18 ore come funzionario ai tributi e quindi gli servono uomini e mezzi per poter dare risposte concrete in special modo per non essere sempre presente sul posto. Sono bastati pochi giorni a Rinaldi per valutare i disastri della sinistra ad Agropoli in questi anni.

Parlando con l’assessore alle finanze del comune di Capaccio Paestum Fabio Scariati in stretto contatto con Rinaldi apicale ai tributi del comune capaccese abbiamo mandato a dire al comandante Antonio Rinaldi di fare una conferenza stampa ad Agropoli ma la richiesta come si vede è caduta nel vuoto. Il comandante rispettabilmente intende fornire le notizie ai giornalisti singolarmente.

DIVISE

Antonio Rinaldi vuole la fornitura completa delle divise per tutti gli appartenenti al Corpo in forze, risultati sprovvisti sia di uniformi ordinarie che speciali. Sostanzialmente, è emerso che i vigili urbani agropolesi, in maniera sparigliata fra loro, vestivano abiti datati e adattati, in alcuni casi comprati addirittura a spese proprie, sia in ufficio che in servizio esterno.

COMANDO DEI VIGILI URBANI SENZA COMPUTER

Rinaldi si è ritrovato a fare i conti anche con un’altra annosa criticità da risolvere, ovvero la mancanza di idonei computer su cui lavorare, perché quelli attualmente in dotazione sono esigui ed obsoleti: anche qui, si procederà ad una fornitura mirata al potenziamento hardware e software.

IL PERSONALE

Si sta affrontando anche il problema del personale ridotto e dell’esiguo parco automezzi: al riguardo, il comandante Rinaldi ha chiesto lo sblocco del concorso per potenziare l’organico e l’acquisto o noleggio operativo di tre nuove auto e due motociclette, mai avute in dotazione dai caschi bianchi agropolesi.

Le richieste di Rinaldi mettono alla berlina 15 anni di amministrazione pubblica durante i quali Franco Alfieri, Adamo Coppola e Roberto Mutalipassi nelle loro competenze hanno dimenticato il corpo dei vigili urbani isolandolo e lasciandolo sprovvisto di tutto questo. I vigili sono stati costretti ad operare in condizioni disagiate come fa capire Rinaldi e senza citarli mette alla berlina i tre sindaci degli ultimi 15 anni. Lo stesso Rinaldi dovrebbe chiedere l’allontanamento del comando dalla casa comunale e pretenderlo, con più autonomia, altrove. Sergio Vessicchio Fonte stiletv

About Author