26 Maggio 2024

AGROPOLI, VERGOGNA IL TAR CERTIFICA I BROGLI ELETTORALI SI TORNA A VOTARE

Agropoli: Roberto Mutalipassi è il nuovo sindaco

MUTALIPASSI VITTIMA DI UN SISTEMA BALORDO SINISTROIDI DA ATTEGGIAMENTI CAMORISTICI

Benventuti nella Casal Dei principi del Cilento. Il sistema Gomorra denunciato da Saviano è stato applicato ad Agropoli come noi abbiamo denunciato più volte. Non abbiamo abbassato il capo, non abbiamo fattto silenzio nonostante minacce, querelle e infamie. Abbiamo gridato allo scandalo elettorale, avevamo ragione. Raffaele Pesce ha portato alle istituzioni l’evidente gomorra agropolese e ha avuto ragione.Adesso c’è da sapere quante sezioni sono state compromesse. Va fatto un chiarimento specifico. I brogli elettorali non vedono come responsabile per nessun motivo il sindaco faccia gialla. Perchè noi dobbiamo sempre dire la verità. Lui delle attività all’interno dei seggi non ne sapeva niente quindi sotto questo aspetto va sollevato da ogni responsabilità. Però ora deve anche prendere atto, insieme  ai suoi, di trovarsi al centro della pagina più nera della politica di Agropoli. Mai si era verificato tutto questo. Il sistema della sinistra gommorroide deve prendere atto, devono dimettersi, devono lasciar votare da capo. Devono andare via e non ricandidarsi.

 

La sinistra ha buttato la vergogna sulla faccia di Agropoli, ha giocato con il voto degli agropolesi, ha privato della libertà i cittadini di Agropoli. Nel riconteggio Raffaele Pesce sarebbe arrivato al ballottaggio, gli hanno scippato  una possibilità importante. Queste sono porcherie. Diceva fossero abusivi, questa è la certificazione. A nostro avviso non dovrebbero aspettare il dispositivo, se ne devono andare subito. In città dovrebbe costitirsi un comitato spontaneo contestando ogni azioni del sistema di sinistra. Intanto Raffaele Pesce fa sapere di mandare in procura il dispositivo del tar e si costituirà contro i presidenti di seggio bracci armati del sistema e la procura della repubblica di Vallo della Lucania è bene attenta sulla denuncia del giudice Saporiti presidente della commissione elettorale. Bloccata la proclamazione degli eletti, di fatto sindaco e consiglieri devono lasciare subito la casa comunale, ma vedrete il loro legame al potere metterà in discussione anche questo. Devono andare via sono abusivi, ogni atto è abusivo, non sono legittimati ad amministrare e non lo sono stati fino a questo momento. Ilcomune va sciolto definitivamente perchè è un onda nera sulla testa della città d Agropoli. Ora basta con questo schifo, si ponga fine a questa vergogna. Sergio Vessicchio

About Author