E’ un vero e proprio esodo quello di insegnanti e personale ata(tecnico e ausiliario abbreviato anche personale ATA), come in Italia, è il personale non docente che lavora nella scuola italiana).Giovani nemmeno laureatati o appena laureati sono stati chiamati al nord prima per fare dei colloqui e poi per essere chiamati.Troppi rifiuti ci sono stati in questi giorni per l’apertura dell’anno scolastico e quindi il ministero della pubblica istruzione ha provveduto a questa conta.In molti d loro,una volta tornati dopo il colloquio,si sono messi in auto quarantena.Le chiamate per gli agropolesi sono arrivati da Bergamo,Brescia e tutta la Lombardia.In molti hanno accettato con entusiasmo,altri invece sono stati costretti per poi avere la speranza di entrare nella scuola senza penare anni e anni di attese come spesso capita.E’ evidente che il tutto non riguarda solo Agropoli ma tutto il sud Italia.sono tantissimi,infatti,coloro che stanno salendo al nord per cercare fortuna.

Di admin

Sergio Vessicchio blogger, youtuber, social media manager attivo per stampa televisiva, carta stampata, siti web, opinionista televisivo, presentatore, conduttore.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js