24 Maggio 2024

AGROPOLI,L’ANTIMAFIA SI E’ SOFFERMATA SULL’URBANISTICA,TROPPO MATERIALE.ALLEGGERITA LA POSIZIONE DI COPPOLA E ALFIERI

La Dia, direzione distrettuale antimafia, ora vira sul contenuto delle pratiche sequestrate nei vari uffici e nelle varie aree comunali.Caduta l’aggravante del sistema mafioso per gli zingari si ammorbidisce e alleggerisce copiosamente anche la posizione del primo cittadino Adamo Coppola(fra l’altro era stato lui a denunciare) e di Franco Alfieri,la dia e Montemurro stanno seguendo anche altri filoni di indagine che non riguardano forse il vertice amministrativo ma entra nel settore burocratico del comune di Agropoli.Senza tralasciare il sistema degli appalti che vede chiamato in causa prepotentemente De Rosa il patron delle illuminazioni.Sul tavolo degli uffici di via San Leonardo si stanno valutando esposti vari su personaggi che ruotano tra la politica e gli uffici, i rapporti di parentela tra funzionari e politici,le copiose richieste di voti provenienti dai vari settori dell’ente sono uno dei filoni sui quali più si indaga e le testimonianze sono di elettori che stanno vuotando.

 

 

Negli ultimi giorni sono stati sentiti alcuni imprenditori soprattutto operatori del turismo di Agropoli e sarebbero gravissime le rivelazioni fatte ai magistrati e agli investigatori.La macchina della giustizia non si è fermata a quella mattina di maggio quando sindaco ed ex sindaco furono raggiunti da un avviso di garanzia e da una verifica a 360 gradi delle loro attività,o a quella precedente quando gli uomini della questura misero sotto sopra la sede di Agropoli Servizi la cui attività negli ultimi 3 anni è stata sottoposta a sequestro.

 

Le carte segregate in una stanza al primo piano del municipio è oggetto di verifica da parte degli investigatori i quali, sembra, si siano fermati ad attenzionare le carte provenienti dall’ufficio urbanistica del municipio,per il momento visto che il materiale sequestrato è una quantità enorme e di fatto ha bloccato anche la macchina amministrativa e burocratica del municipio.Ma cosa avranno trovato gli[the_ad id=”91115″] inquirenti all’urbanistica?Come mai stanno sentendo ogni giorno persone ritenute,per le loro attività,in rapporto con l’ufficio urbanistico?La lente di ingrandimento della procura antimafia ha fatto sosta per il momento all’urbanistica e per come si stanno mettendo le cose non sarà un parcheggio mordi e fuggi ma ci sarà molto tempo per verificare le attività di un settore da tempo sotto la lente d’ingrandimento.Sergio Vessicchio

 

 

WWW.CANALECINQUETV.IT

WWW.CALCIOGOAL.IT

WWW.TUTTOJUVE.NET

About Author