24 Maggio 2024

AGROPOLI,LETTERA DI UNA MADRE: “MIO FIGLIO PICCHIATO E DERUBATO IN PIAZZA DAGLI ZINGARI E HA VERGOGNA DI DIRLO”

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO QUESTA LETTERA INVIATACI DA UNA MADRE CHE VUOLE RIMANERE NELL’ANONIMATO PER I MOTIVI LOGICI CHE TUTTI CAPIRANNO.

“Ciao Sergio scusa il disturbo. Ho scelto te per confidare le mie preoccupazioni perché ti stimo come giornalista e persona. Leggo i tuoi articoli tra i tanti ho letto anche quelli che riguardano ragazzi che infastidiscono i passanti con palloni e altro in piazza. Ma mai ho letto un articolo su ragazzini (zingari) che minacciano e picchiano ragazzi di 14 anche 17 anni. Tra questi che hanno subito c’è anche mio figlio il quale mi ha riportato che questi soggetti passando ti mollano uno schiaffo fortissimo alla nuca. Da qui se la reazione della vittima è violenta il tipo chiama i suoi seguaci e qui cominciano botte a non finire. Ieri sera mio figlio mi ha raccontato che la vittima è stata un dodicenne. Questi usano anche fare inciampare nonnine quest’ultime sono anche bersaglio vengono colpite da pietre. Mi chiedo non possono tutti i cittadini reagire in massa contro questi??? Per evitare che possa succedere il peggio? ??come si dice l’unione fa la forza!!!Perché se il singolo, quale posso essere io o altri si muovono per esporre denuncia il risultato è vano. La mia preoccupazione però è restare da sola di fronte a questi soggetti ho paura di ritorsioni quindi ti informo ma vorrei rimanere anonima confido nel tuo buon senso. Non so se tu potrai fare qualcosa mi auguro tanto di si. Ti chiedo di rimanere anonima anche perché mio figlio pur non avendo colpe si vergogna di passare per un ragazzo che non si sa difendere non ha voluto nemmeno che lo dicessi al suo papà. Un abbraccio con stima.”

About Author