24 Aprile 2024

AGROPOLI,LUNGOMARE FALSA CHIUSURA,FALSA PARTENZA MAGGIORANZA A PEZZI

Le auto circolavano regolarmente all’interno della presunta area pedonale del lungomare San Marco,di fatto la chiusura non c’è stata,perchè i parcheggi erano regolari e i controlli non c’erano.C’era invece un dispiegamento insensato di vigili urbani sulla strada alternativa dove i disagi annunciati non si sono verificati e dove è sembrato tutto regolare,fatta a senso unico, solo verso sud, sarebbero ancora meno.Quello della strada alternativa è un falso problema.La chiusura deve essere fatta diversamente,studiata e non improvvisata.Questi vigili urbani hanno idee diverse da come dovrebbe essere la chiusura per cui non si può fare se non con un’amministrazione energica,credibile e senza condizionamenti.Con una classe politica che si fa rispettare e non deridere alle spalle.Il sindaco,la giunta si sono trovati ancora una volta soli in questa vicenda.La politica li ha abbandonati come era logico davanti ad una improvvisazione palese.Quasi l’intero consiglio comunale si è schierato contro la chiusura a dimostrazione che nella maggioranza non ci sono vedute uniche ma ognuno rema secondo i propri interessi.Mai Agropoli aveva avuto una classe politica così scadente, incapace anche di fare anche un’isola pedonale per poche ore.I problemi della piazza,della strada alternativa,dei parcheggi non ci sono stati durante l’esperimento,i problemi sono arrivati dall’interno della pseudo chiusura dove hanno continuato a fare il parcheggio e dove la gente passava con l’auto regolarmente.Il lungomare va chiuso,va riportato alla sua naturale vocazione turistica ma con una programmazione degna di tale nome non con l’improvvisazione che contraddistingue questa fase politica.E’ noto come i consiglieri di maggioranza che dovrebbero sostenere il sindaco sono un’armata brancaleone,affaristi,qualche delinquente,e gente che è sul comune solo per difendere i propi interessi.La giunta sembra invece essere composta da gente più seria e più vogliosa di fare il bene della città.La chiusura del lungomare ha toccato gli interessi di qualche pezzo dell’amministrazione che a sua volta ha coinvolto anche altri. Il sindaco nel proporre la chiusura del lungomare si è scontrato con le forze malavitose all’interno della maggioranza perchè il progetto non regge.E’ fiacco come avevamo annuciato nei giorni scorsi(leggi qua).Su questo si è sgretolata la maggiornza perchè se la chiusura fosse stata valida e fatta bene gli affarsiti non avrebbero potuto parlare e invece sono arrivati imperterriti a ostacolare il discutibile progetto.L’idea del sindaco e della giunta di chiudere il lungomare è di grande considerazione,il progetto è un fallimento.Il lungomare chiuso va supportato di una serie di provvedimenti molto importanti e impegnativi.Purtroppo il sindaco e la giunta non hanno gli strumenti giusti e gente equilibrata che possano sostenerli.Il sindaco riveda bene le sue posizioni,cominci a programmare la chiusura come si deve lavorando sul progetto e accontenti meno gli affarsti.La chiusura del lungomare è un progetto serio che deve dare la svolta turistica e trasformare Agropoli da un covo di bagnanti a un luogo turistico stile Gallipoli.Nel frattempo la finisca di dare il turismo,il castello,le manifestazioni nelle mani degli accattoni che lo circondano perchè se non c’è gente qualificata nella programmazione turistica globale la chiusura del lungomare diventa un boomerang e se ne sta accorgendo. Sergio Vessicchio

About Author