25 Luglio 2024

AGROPOLI,MIGRANTI IN ARRIVO RISCHIO SICUREZZA

AGROPOLI. Il Comune di Agropoli è pronto ad ospitare 60 migranti. L’ente cilentano ha infatti aderito al progetto Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) finanziato dal ministero dell’Interno tramite il Fondo nazionale per le politiche ed i servizi dell’asilo che prevede l’accoglienza e la tutela dei richiedenti asilo, dei rifugiati e dei migranti che sono soggetti ad altre forme di protezione umanitaria.Una notizia che è stata accolta in maniera negativa dai cittadini che si dicono contrari all’arrivo di nuovi migranti che minerebbero la sicurezza in città. C’è chi si chiede dove saranno collocati gli stranieri e chi indica quale possibile location la struttura dell’ex ospedale civile di Agropoli, che presenta molte aree dismesse. In ultimo la critica riguarda i fondi. «Per far arricchire qualcuno –afferma una donna – con i lauti compensi di 40 euro a migrante al giorno si mette in pericolo un’intera comunità».A cercare di gettare acqua sul fuoco, è il vicesindaco Adamo Coppola che afferma: «è vero che abbiamo aderito allo Sprar ma lo abbiamo fatto come Piano di zona S8 e con una ragione ben precisa, quella di evitare invii indiscriminati in futuro da parte della Prefettura». «In pratica – precisa – qualora non avessimo deciso di aderire al progetto, in futuro, qualora ce ne fosse stata la necessità, il prefetto ce ne avrebbe mandati in numero maggiore ai 60 ora previsti, pari a 3,3 migranti per 1.000 abitanti per tre anni». Coppola ci tiene poi a far presente che «questa operazione fa in modo che le strutture private non possano richiedere ulteriori migranti in quanto il numero stabilito da noi resta fisso per il prossimo triennio». Ricordiamo che ad Agropoli sono presenti già 40 migranti ospitati in una struttura privata di località Mattine.Andrea Passaro

About Author