14 Giugno 2024

AGROPOLI,MULTE AUTOVELOX REGOLARI,IL COMUNE RESPINGE LE ACCUSE E RILANCIA

Non si fa attendere la replica del comune di Agropoli dopo le invettive relative sempre all’autovelox argomento sul quale l’ente gestoto da Alfieri prima e Coppola Ora ha avuto sempre ragione.Su tutto.Questo il comunicato del comune:

 

 

“Allo stato non risulta a questo Ente l’annullamento di centinaia di verbali relativi all’autovelox presente sulla SP 430, ad opera della Prefettura di Salerno su ricorsi presentati da Noi Consumatori dell’avvocato Giuseppe Russo. In merito alle notizie diffuse dallo stesso avvocato attraverso i social media e riprese da alcuni organi di stampa, si evidenza che è pervenuto a questo Ente solo qualche decreto di annullamento di verbali relativo a violazioni al Codice della Strada per eccesso di velocità, su presupposti totalmente diversi di quelli che lascia intendere l’avvocato e riportato dagli organi di stampa. Invero, le motivazioni su cui sono stati annullati solo alcuni ricorsi, afferiscono a dei meri errori di stampa di alcuni verbali che hanno riportato erroneamente indicazioni della data di avvenuta taratura del dispositivo autovelox. Sulla circostanza, il Comando di Polizia Municipale non è stato messo in condizione di controdedurre all’organo prefettizio in quanto questo mero errore tecnico è emerso solo in corso di audizione personale dell’avvocato. Le certificazioni in possesso del Comune di Agropoli dimostrano, senza ombra di smentita, che il dispositivo autovelox attualmente in funzione sulla SP 430 è dotato del certificato di taratura datato 03/11/2017, con validità fino al 03/11/2018. Successivamente è stato di nuovo tarato in data 25/10/2018 e tale taratura è tuttora in corso di validità. Inoltre, sia per la taratura 2017 che per quella del 2018, il dispositivo è stato sottoposto anche a preventiva verifica di funzionalità sia iniziale che periodica, a dimostrazione della corretta procedura adottata dal Comando di Polizia Municipale di Agropoli. Tali circostanze documentali, se fossero emerse nel legittimo contraddittorio tra le parti mediato dall’organo prefettizio, avrebbero dimostrato la correttezza della procedura posta in essere nel procedimento sanzionatorio censurato. Si coglie l’occasione per dare anche la giusta informazione agli automobilisti sulle voci della riduzione della velocità da 80 a 50 Km orari sulla SP 430. Tale iniziativa è stata assunta unicamente dalla nuova società concessionaria dell’arteria, Anas Spa, per probabile programmazione di interventi di manutenzione straordinaria sula tratto di strada. Cogliamo l’occasione per invitare gli automobilisti al rispetto delle norme e dei limiti di velocità indicati dalla segnaletica stradale. Nel contempo, di non affidarsi a notizie fuorvianti diffuse da taluni, che finiscono per fare da cassa da risonanza per chi ha interesse ad alimentare il contenzioso.

In relazione alle presunte irregolarità della segnaletica stradale presente sulla sp 430 evidenziate dall’ avv russo di noi consumatori, da palazzo di città precisano che la stessa è conforme alle norme del CDS e del suo regolamento di esecuzione. L’ associazione dei consumatori si riferisce ad una discordanza tra la documentazione allegata all’istruttoria per ottenere il nulla osta dalla Provincia di Salerno e quella presente sul posto. [the_ad id=”91115″]Sul punto precisano dal comune di Agropoli che la fase istruttoria avviata per posizionare il dispositivo ha visto produrre elaborati e proposte che in fase di definizione istruttoria sono stati superati dalla circostanza che la segnaletica presente sul posto ed allocata dall’ente proprietario della strada era già conforme alle disposizioni di legge. Invero, sia il limite di velocità ad 80 km orari sia la preventiva informazione in ordine al controllo elettronico della velocità sono conformi alle vigenti disposizioni normative nonché alla circolare Minniti 2017. Il comune di Agropoli ha ottenuto solo un nulla osta rispetto al nuovo posizionamento del dispositivo di rilevamento che è stato posizionato su strada complanare alla sp 430 ovvero su via Togliatti. L’ente comunale non avrebbe potuto apporre diversa segnaletica sia per carenza di legittimazione sia perché quella presente soddisfa vi pienamente le esigenze di legge. È altresì ribadito che il comune di Agropoli non ha alcun vi coinvolgimento diretto ed indiretto sui nuovi limiti di velocità sulla sp 430 in quanto è la società Anas spa ad adottare il relativo provvedimento e si invitano tutti gli utenti della strada a rispettare la segnaletica stradale.”

WWW.CANALECINQUETV.IT

 

About Author