19 Luglio 2024

AGROPOLI,NUOVI INVESTIMENTI PER LA DIFESA DEL LUNGOMARE SAN MARCO

AGROPOLI. Partiranno a breve i lavori finalizzati alla protezione del litorale di Agropoli dai fenomeni di erosione costiera e dai rischi ad essi connessi. I lavori sono stati aggiudicati alla ditta Costruzioni generali Fatigati di Vallo della Lucania e consisteranno nella ristrutturazione della barriera esistente oltre ad una forte azione di ripascimento. La spesa complessiva è di circa 1,5 milioni di euro.«L’intervento – spiega l’assessore al porto e demanio Massimo La Porta – interesserà il litorale di San Marco, per circa 1,6 km, e consentirà di allargare la spiaggia di diversi metri». Le operazioni di ripascimento consisteranno nel prelevare le sabbie utili oltre la barriera sommersa, già presente nelle acque antistanti il lungomare agropolese per riversarle poi sull’arenile. «Non avendo – afferma La Porta – in passato disponibilità di cave di prestito compatibili con il nostro arenile l’unica soluzione che abbiamo trovato è stata incaricare una società specializzata per fare un monitoraggio a mare e comprendere se ci fossero sabbie che non concorressero all’azione di ripascimento naturale». «Da una stima è emerso – sottolinea – che sono necessari 60mila metri cubi di sabbia per il ripascimento: per coprire tutte le celle del terzo lotto e completare il secondo lotto». Sarà utilizzata la sabbia del mare agropolese: oltre la barriera sono presenti oltre 250mila metri cubi di sabbia.Il ripascimento del lungomare San Marco prese il via nel 2007. In seguito i lavori furono sospesi per il mancato reperimento da parte dell’appaltatore delle sabbie occorrenti. Tre anni dopo la giunta comunale dichiarò risolto il contratto. Il 22 ottobre 2013 l’assessore La Porta, per non vedere revocato il finanziamento, comunicò alla Regione la volontà dell’amministrazione comunale di procedere, con fondi propri, alla ricerca delle sabbie. Per l’appalto è stato nominato Agostino Sica, responsabile area assetto e utilizzazione del territorio, direttore dei lavori; Gianluca Volpe curerà il servizio di acquisizione dati e loro gestione.Andrea Passaro

About Author