24 Aprile 2024

AGROPOLI,SUCCESSO PER IL FORMAT TEATRALE SU RINO GAETANO

Grande riuscita grazie ad una folta partecipazione di pubblico e a una riuscitissima performance artistica del noto attore e autore umbro Stefano de Majo, una serata all’insegna di Rino Gaetano al teatro De Filippo di Agropoli. Una recitazione   notevole che è stata   gradita agli spettatori. Nonostante un mercoledì piovoso un pubblico da grandi occasioni ha applaudito a lungo lo spettacolo arricchito dalle esibizioni musicali veramente di buonissimo livello dei musicisti Denis Citera,batteria e percussioni, Vincenzo de Caro, chitarra, e Angelo D’Ambrodio,alle tastiere, lo stesso Stefano de Majo ha riconosciuta la eccelsa copertura musicale assicurata dal trio alle sue frenetiche parentesi recitatorie, una sorta di grillo parlante che in un serrato monologo di circa un ‘ora ha mezzo ha ipnotizzato i presenti con i mirabili riferimenti ai brani del cantautore crotonese.

 

Ecco dipanarsi fra una storia di amore che fa da alibi oppure una ironica rima baciata la illustrazione di fatti e fattacci della storia italiana del dopoguerra compiuti in modo criptico e coraggioso da Rino Gaetano, la ispirazione della piece teatrale è tratta dalla trilogia che l’avvocato agropolese bruno Mautone ha dedicato all’ interprete di Nuntereggaeppiu e del Cielo e senza più blu.Presente di persona Mimi Messina l’amico di scuola e di vita di Rino Gaetano che non ha mancato di raccontare qualche interesserebbe aneddoto sull ‘artista scomparso oramai oltre 42 anni fa il 2 giugno del 1981 e oggi sempre più amato e cult tra i giovani neppure nati quando calcava le scene musicali italiane. Le tesi di Bruno Mautone rappresentano una particolare angolature di tanti avvenimenti narrati da Rino Gaetano e Stefano de Majo è stato capace di allestire e recitare uno spettacolo veramente appagante e che alla fine lascia senza fiato, rimarcando con grande maestria i messaggi che si annidano tra testi musicali che tutto erano tranne non-sense.Una serata da ricordare, complimenti a tutti.

About Author