21 Giugno 2024

ARBITRO HORROR AD AGROPOLI SPIANA LA STRADA ALLA SARNESE 1-3

a

Agropoli-Sarnese 1-3: i granata vanno a punteggio pieno
Il rigore di Vitolo apre la vittoria della Sarnese

 

Un arbitraggio scandalo ha fermato le velleità dell’Agropoli anche se la sueriorità della Sarnese è fuori discussione come anche la vittoria della formazione del trio Pappacena-Picarone-Turco è giusta per quanto si è visto. Il direttore di gara ne ha fatte di cotte di crude al limite dell’impossibile avvantaggiando gli ospiti su ogni intervento e questo ha fatto pensare molto male alla gente perchè sembrava voler orientare la partita su ogni decisione anche quando è stato costretto ad annulare all’inizio un goal in fuorigioco e poco dopo ha fischiato alla capolista un rigore molto dubbio trasformato dall’idolo locale il difensore Vitolo tra i migliori della partita insieme a Gaita dell’Agropoli un vero e proprio gioiellino non solo per il goal fatto sul 2-0 quando ha riaperto la partita ma su ogni giocata, il primo pallone lo ha perso all’ultimo minuto sulla trequarti avversaria, troppo bravo questo ragazzo peraltro con trascorsi nel passato proprio nell’Agropoli.

 

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 13 persone e persone che giocano a calcio

 

 

 

L’avvio shoch dell’Agropoli ha un solo colpevole, il numero 4 dei delfini, un giocatore scadente sotto ogni punto di vista non  in grado di reggere nessun confronto e per di più visto il ruolo di play basso, ha dato agli avversari quasi tutti i palloni che giocava.Scandaloso, un elemento simile non può stare in ros,   è un calciatore da divertimeno aziendale nulla a che vedere con questo calcio. Sul vantaggio ospite la partita apre una fase molto divetente perchè i delfini tengono testa colpendo il palo con Onesti con un fendente sfiorato anche dall’ex Maiellaro. Nella Sarnese la voglia di vittoria si concretizza nella ripresa con un goal in netto fuorigico di Yebhoa anche lui un ex  dopo l’espulsione di Sannia. Quindi il goal di Gaita una botta dal basso verso  l’altro che dimostra il grado di tecnica e di forza di questo calciatore bravissimo e sicuramente protagonista in questo campionato. Nel finale  altra papera di Stallone l’ennesia che costa il goal di Evacutrootiv econsegna la definitiva  vittoria algi ospiti. Per i delfini con l’innesto di Capozzoli pronto a metà ottobre servono almento altre tre giocatori un difensore, un centrocampista sono da prendere subito. Sergio Vessicchio

PAGELLE

Romano 6,5 icolpevole su tutti i goal mostra sempre molta sicurezza e tanta concentrazione, molto bravo.

Sannia A. 5 ancora senza preparazione deve capire l’ambiente.

Raucci 5,5 A tratti bene, la doppia fase da quinto la svolge bene per metà, difende benissimo in special modo su Yebhoa e spinge poco, un solo invitante cross.

Stallone 3 Impresentabile, tocchi di sufficienza tutti agli avversari, palloni sempre a ritroso, senza idee, senza interdire ne impostare. Si è presentato senza preparazione, non ha il passo e scarica sempre vicino mettendo in crisi i compagni. Non si può vedere.

Sannia S. 5 Non ha giocato all’altezzadel suo nome ma è un giocatore troppo importante per i delfini, la sua espulsione deriva da un doppio fallo di costrizione.

Romanelli 6 A fatto quello che ha potuto come braccetto di sinistra, è ancora a corto di preparazione ma sebra indirizzato bene.

Lucarelli 4,5 Non ha spinto come doveva e non ha saputo frozare le giocate.

Gaita7  giocatore di categoria superiore, bene nella posizione, pallone sempre incollato al piede  falcata veloce e liftata, sa difendere la sfera come nesuno, preciso nello scarico come nel lancio, testa alta, visione di gioco perfetta, in eccellenza è sprecato. Un goal strepitoso il suo è stato il più bello dei 4. Troppo bravo e bello da vedere.

Corado 5 si è impegnato ma è senza preparazione, senza palla sa giocare benisismo, di palloni ne ha avuti pochi.

Rimoli 6,5 elegante, forte, incisivo, ha dettato i ritmi spesso fra le linee, un gran bel giocatore.

Onesto 6,5 ha colpito un palo, ha partecipatp bene alla gara,sempre in partit

About Author