14 Giugno 2024

CAMPORA È UN PAESE DISTRUTTO PER LA MORTE ASSURDA DI NICOLE 

Lacrime e dolore ai funerali di Nicole Gnarra, la quindicenne di Campora deceduta a seguito di una tragica caduta in bicicletta. In tanti per l’ultimo saluto nella chiesa madre del paese.Giovedì scorso Nicole, insieme ad alcune amiche aveva deciso di fare un giro in bici. Prendono le biciclette messe a disposizione dal comune per le escursioni hanno imboccato la strada che porta a Laurino. In una curva la ragazzina ha perso il controllo della bici cadendo a terra e battendo la testa.
La 15enne immediatamente soccorsa è arritavata al San Luca in condizioni disperate. Lì è stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico alla testa ma dopo due giorni di ricovero nel reparto di rianimazione non ce l’ha fatta. Troppo gravi le ferite riportate nelle caduta.
Nicole lascia la mamma infermiera , il papà operatore ecologico e un fratellino di qualche anno più piccolo.
“Ciao Nicole – scrive un’amica su Facebook – questa volta purtroppo non è uno dei tuoi soliti scherzi, me l’hai fatta davvero grossa, chi si sarebbe mai aspettato una cosa del genere. Voglio ricordarti sempre con quel sorriso sulle labbra e la tua risata contagiosa”.
Silvio scrive: ti ricorderemo sempre x i tuoi bei sorrisi luminusi,x la tua allegria e la gioia di vivere.
Angela: Ormai tutto è diventato “mortale”..persino andare a fare un giro in bicicletta…riposa in pace bellissimo ANGELO
Antonya: Non ti conoscevo ma in ospedale tutti abbiamo sperato in un tuo risveglio, purtroppo ieri ho letto la brutta notizia
Chiara: Rimarrai sempre, e PER SEMPRE, uno dei doni più grandi e belli che la vita mi potesse fare
Alessandra: Devo dire che non ci conoscevamo bene, infondo eravamo conoscenti. Ma mi dispiace veramente tanto… troppo! Magari ti farai qualche risata con mio zio lassù! Ciao Nicole Gnarra abbi cura di splendere
Ivan: Ricorderò per sempre quel sorriso e quella voglia di vivere.

Resterai per sempre nel mio cuore piccolo angelo, vola più su che puoi e fai vedere quanto vali agli altri angeli che come te, sono volati via troppo presto.

Buon viaggio.. Nicole
Luisa: .. e parlavamo di ricci. I ribelli li chiamavo io … sti disgraziati tu!

E di tatuaggi . Il prossimo ti mando la foto mentre lo faccio mi hai detto l ultima volta che abbiamo parlato . Ora nè ricci nè tatuaggi serviranno più.

Nel mio immaginario gli angeli sono sempre stati biondi e ricci. Da oggi hanno il tuo viso . I tuoi figli sono fortunati ad avere una mamma come te mi dicevi sempre … No caro Angelo biondo i miei figli hanno avuto fortuna nel conoscerti e averti tra le amicizie . Ovunque tu sei … Ovunque guardali e se puoi continua a far ridere i loro cuori. Perché sei sempre stata la ragazza piena di ricci e sorrisi

Vola in alto Nicole e che la terra ti sia lieve.
Antonio: Amica mia, bastava un solo sguardo per capirci e darci forza a vicenda, un solo gesto per far capire la nostra amicizia.. Eri una persona fantastica, pazza, sempre allegra.. Ammiravo di te il tuo coraggio e la tua forza.. Adesso ci hai lasciati soli, la mia Nicole non ci sarà più, non vedremo più il tuo sorriso, non avrò più la fortuna di ricevere il tuo solito calcio la mattina, non avrò più l’amica che sapeva tutto di me e di cui mi fidavo ciecamente.

Adesso sei salita in cielo, farai compagnia agli angeli, insegnerai loro a ridere e scherzare..

Un giorno ci rivedremo, sarai tu ad aspettarmi lì su e venirmi incontro gridandomi “Amoree!”..

Buon viaggio amica mia, io non ti dimenticherò mai

About Author