Fioraio, ex arbitro di calcio, popolarissimo in paese. Una sorte incredibile per il povero Gerardo Di Biasi 57 anni la cui morte in seguito ad drammatico incidente stradale ha lasciato tutti impietriti. Cicerale è un paese sconvolto, la famiglia è nel dramma più totale. L’impatto c’è stato sabato scorso 19 novembre intorno alle 15,30, un giorno infausto per tutta la zona perchè era il giorno dell’alluvione. E anche davanti al negozio di fiori ad Agropoli di Gerardo l’acqua era alta ma lui non ha mai potuto spazzarla. La vittima, alla guida del Transit, dapprima ha impattato la Fiat Punto guidata da una persona di Agropoli con dentro anche la moglie per poi terminare la sua corsa contro un muro.

Per l’uomo – finito con la testa contro il parabrezza – non c’è stato nulla da fare: è deceduto sul colpo. Ferito lievemente invece il conducente della Punto. Il punto in cui è avvenuto l’incidente è tra il semaforo, nei pressi di noti alberghi e un distributore di carburanti, su un tratto in rettilineo che però presenta una serie di accessi stradali da traverse laterali. Un punto pericoloso, già teatro in passato di altri incidenti. Le indagini in corso dei carabinieri dovranno ora determinare le eventuali responsabilità dell’incidente. L’autopsia è stata disposta per verificare se Gerardo si è sentito male, o se l’incidente ha causato il decesso, se aveva o meno la cintura di sicurezza, ma sembra non l’avesse, per cui sarebbe balzato fuori dal finestrino ma è tutto da verificare. Il corpo di Gerardo Di Biasi si trova a Battipaglia e proprio li mercoledì’ prossimo sarà fatto l’esame necroscopico e poi sarà consegnata la salma ai familiari per i funerali che molto probabilmente si svolgeranno giovedì prossimo.

Di admin

Sergio Vessicchio blogger, youtuber, social media manager attivo per stampa televisiva, carta stampata, siti web, opinionista televisivo, presentatore, conduttore.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: