donnaEboli. Urla e botte da orbi. Poi le bottigliate e il sangue. Molti residenti, ieri 28 giugnoi alle 16, in centro riposavano. Quando si sono affacciati al balcone, in via Nobile, hanno visto una donna marocchina a terra. Con diverse ferite sanguinanti. “I soccorsi sono arrivati dopo mezz’ora” racconta un testimone oculare su Facebook. La donna è stata ferita in una lite con un connazionale. L’uomo ha riportato una ferita da taglio al torace. Non grave. La lama ha raggiunto il marocchino di striscio. Non è andata in profondità. Dopo le medicazioni e le visite al pronto soccorso, il marocchino è stato dimesso dall’ospedale di Eboli, con una prognosi di otto giorni.La donna è stata trasportata in ambulanza, ed è ricoverata all’ospedale di Battipaglia. La ragazza maghrebina non è in pericolo di vita. Ha diverse abrasioni alle gambe e alle braccia. Una lesione al collo, diversi lividi. I carabinieri agli ordini del capitano Cisternino hanno ricostruito la dinamica della lite. I due connazionali erano piuttosto brilli. La lite è nata per futili motivi, è proseguita a schiaffi e bottigliate. I due protagonisti della vicenda rischiano ora la segnalazione alla Prefettura per l’eventuale espulsione.

Di admin

Sergio Vessicchio blogger, youtuber, social media manager attivo per stampa televisiva, carta stampata, siti web, opinionista televisivo, presentatore, conduttore.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js