17 Giugno 2024

IL BAGNINO AGROPOLESE EMILIO ASCOLI SALVA 3 PERSONE A PAESTUM

a

I SALVATAGGI SONO ARRIVATI CON L’ACQUASCOOTER MEZZO NON ADOTTATO DAL COMUNE DI AGROPOLI

La presenza di un presidio su acquascooter e la preparazione tecnica dall’operatore hanno cambiato in modo definitivo il destino dei pericolanti

 

Ci sono giorni nei quali il caso, la spensieratezza e la sfortuna tramutato in tragedia un semplice tuffo in mare ma non è stato quello il giorno. Il 25 agosto durante il consueto pattugliamento su acquascooter della società MED Service, deputata dal comune di Capaccio Paestum alla sorveglianza in acqua sia al mare che sulle spiagge libere, l’operatore Emilio Ascoli (in foto) traeva in salvo 3 persone che inavvertitamente erano finiti in balia della corrente. Il mare, infatti, si era gonfiato durante il corso della giornata a causa delle continue perturbazioni nell’entroterra. La mutazione repentina delle condizioni meteo marine aveva messo in difficoltà i bagnanti e, i più temerari che si erano spinti oltre il limite delle acque sicure, hanno avuto non pochi problemi a rientrare. Infatti l’acquascooter è dovuta intervenire una prima volta alle ore 15:00 davanti al lido “Conchiglia” in zona Laura recuperando Daniele Cuomo di 24 anni e una seconda volta alle ore 15:50 alla spiaggia libera adiacente “hotel Schumann” traendo in salvo Damiano Giordano di 31 anni e Boagiu Elena di 28 anni.
La presenza di un presidio su acquascooter e la preparazione tecnica dall’operatore hanno cambiato in modo definitivo il destino segnato dei pericolanti finiti ormai a largo. Una giornata al mare, che deve suscitare un momento di gioia e allegria, non può e non deve mutarsi mai in tragedia. Il mare va rispettato e possibilmente compreso. Questa volta, grazie alla preparazione professionale di Emilio Ascoli (in foto) e alla sensibilità che ha avuto il comune di Capaccio Paestum nel garantire una sorveglianza acuta e completa, sono ritornati tutti dalle proprie famiglie.Arturo Sica(Unicosettimanale.it)

About Author