17 Giugno 2024

IL GIUDICE CONDANNA IL COMUNE DI AGROPOLI PER COMPORTAMENTO ANTI SINDACALE, LA RABBIA DI PESCE

La FP CGIL e CSA di Salerno, con apposito comunicato stampa congiunto, a firma del segretario generale Antonio Capezzuto e del segretario provinciale Alfonso Rianna (nella foto), e la CSA Salerno, a firma del segretario provinciale Angelo Rispoli, rendono noto quanto segue.

Il Giudice del Tribunale di Vallo della Lucania – sezione Lavoro, con decreto ex art.28 Legge 300/1970 del 6 giugno 2024 ha dichiarato l’antisindacalità della procedura, posta in essere dal Comune di Agropoli, in merito all’adeguamento del regolamento di Polizia Locale approvato in Consiglio Comunale, giusta delibera n. 59 del 29 maggio 2023, senza la dovuta e preventiva informazione alle OO.SS. (Art.4 – Informazione) comma 5 e art. 7 (contrattazione) del CCNL 16.11.2022.

Per tali motivi, le Segreterie provinciali di FP CGIL Salerno e CSA Fiadel Salerno hanno adito al giudice del Lavoro, iter istruito e seguito dall’avv. Giuliana Alati dell’ufficio legale CGIL, affinché fosse appurata la lesione delle prerogative sindacali ni relazione alla mancata preventiva informazione alle OO.SS..

Il Giudice, con il suo decreto ex art. 28, ha accolto pienamente le tesi delle scriventi ed ha appurato la violazione, da parte del Comune di Agropoli, dei seguenti articoli del CCNL 16.11.2022: art.4 (informazione), comma 5 e dell’art.6, comma 1, del D.Lgs.165/2001 e s.m.i. in quanto l’organizzazione e la disciplina degli uffici è soggetta al vincolo della consultazione sindacale che, nel caso di specie, è mancata, ancorché richiesta dalle OO.SS..

Per cui il Giudice del Lavoro ha dichiarato che il Comune di Agropoli ha posto in essere un comportamento antisindacale, ex art. 28 L. 300/70 dello  Statuto dei Lavoratori, per non aver preventivamente informato le RSU e i Rappresentanti Territoriali delle Organizzazioni Sindacali di Categoria firmatarie del  CCNL di categoria, dell’adozione della delibera di Consiglio Comunale n. 59 del 29 maggio 2023,e per l’effetto, ha ordinato al Comune di Agropoli di cessare immediatamente tale comportamento antisindacale attraverso la revoca della citata delibera.

Ancora una volta, la FP CGIL Salerno e CSA FIADEL Salerno hanno dimostrato la legittimità delle proprie rivendicazioni a tutela dei diritti dei lavoratori, e la necessità da parte dell’Ente Comunale del pieno e corretto rispetto del Contratto Collettivo Nazionale di lavoro.

LA REAZIONE DEL CONSIGLIERE PESCE

“Regolamento Polizia Locale, condotta antisindacale per il Giudice del Lavoro, il Comume soccombe in giudizio.
Lo avevo anticipato in un durissimo consiglio comunale, da ricordare, come sempre inascoltato!
Continuo a lavorare per Agropoli, è questa la mia e la vostra forza”
Potrebbe essere un'immagine raffigurante testo

About Author