Il presidente più longevo della storia dell’Agropoli Domenico Cerruti, il presidente onorario e finanziatore attuale Carmelo Infante, il presidente attuale Nicola Volpe bandiera dei delfini hanno ricevuto il premio di benemerenza a Roma. In delegazione Paolo Fusco, Pasquale Curci e Vincenzo Mazza accolti tutti quanti all’Hilton di Roma dalla federazione italiana gioco calcio.

Un riconoscimento importantissimo in grado di rimettere in gioco i protagonisti di 100 anni di imprese, battaglie e vittorie ma anche sconfitte e questo fa parte del gioco, un gioco al quale ha partecipato la città con calciatori, dirigenti, presidenti, tifosi che nel corso degli anni hanno contribuito al centenario passato tutt’altro che inosservato dalla federazione italiana gioco calcio. L’Agropoli è una delle poche realtà che in Italia è riuscita ad ottenere un simile traguardo ed è annoverata tra le stelle della federazione italiana gioco calcio.

PURTROPPO SI CONTINUA CON IL PENOSO OSTRACISMO VERSO LA CITTA’

Per le foto dobbiamo ringraziare il presidente onorario e finanziatore Carmelo Infante il quale si è preso fortunatamente la briga  di inviarcele, forse è vero per un simile evento, così importante, uno di noi della stampa sarebbe dovuto andare a Roma per seguire l’evento  ma purtroppo i tempi, gli strumenti e i costi non ce lo hanno consentito e per questo chiediamo scusa ai nostri lettori e ai sostenitori dell’Agropoli. Quindi l’Agropoli non avendo gente professionale e corretta è rimasta al buio anche questa volta per questo evento così importante.  Tuttavia l’Agropoli calcio ha scelto come linea un vergognoso e colpevole ostracismo nei confronti della città di Agropoli affidandosi a gente poco seria non in grado di comunicare con la città, tanto è vero che lo stesso Infante deve informare la gente delle iniziative attraverso messaggi telefonici. La pseudo comunicazione è affidata a gente invisa ai cittadini, agli organi di stampa e tenuta a reddito di cittadinanza chissà per quale grazia ricevuta, ad una televisione spazzatura incapace di fornire un servizio decente alla città e alla gente e il bassissimo livello di ascolto e di gradimento ne è la conferma. Il servizio di informazione penoso è considerato dalla gente una sorta di ostracismo tanto è vero che l’Agropoli è letteralmente scomparsa dai radar di informazione provinciale e regionale, la presenza è limitata ad una pagina social fatta con i piedi senza una benché minima informazione. Il solo Giancarlo Venosa, fotografo,  fa un lavoro preciso e professionale e anche molto utile. L’ostracismo verso la città è voluto o involontario? Da una parte Infante si ostina a favorire i tifosi con iniziative e mettendo mano al portafoglio tanto è vero la squadra è tra le migliori del campionato se non la migliore dall’altra c’è chi  mortifica la città con frasi: ” Vui arupulis non v meritat nient Carmelo  Infante se na ddaì” tradotto (VOI AGROPOLESI NON MERITATE NIENTE CARMELO INFANTE SE NE DEVE ANDARE). Prendiamo atto di tutto questo, ma invitiamo il presidente onorario nonchè finanziatore dell’Agropoli Carmelo Infante  ad affidare i servizi a gente competente, stimata e seria in grado di rapportarsi con gli altri organi di stampa e con una comunicazione di massa nella quale l’Agropoli per il suo blasone, il suo prestigio e la sua storia deve stare. Lo scarso seguito dell’Agropoli ha come motivo, anche, non solo, la scadente comunicazione determinata da improvvisati avvolti sciacalli il cui stipendio immeritato versato dall’Agropoli è un penoso reddito di cittadinanza e da una esclusiva televisiva dell’ultima ma proprio ultima televisione della provincia di Salerno, la più scadente, la più improvvisata e la meno vista di tutti. Al presidente onorario Carmelo Infante gli lanciamo questo messaggio per l’ennesima volta anche sapendo di non essere ascoltati . Il ruolo e la passione verso questa squadra ce l’ho impone. L’Agropoli e gli agropolesi non si trattano in questo modo. Sergio Vessicchio

Di admin

Sergio Vessicchio blogger, youtuber, social media manager attivo per stampa televisiva, carta stampata, siti web, opinionista televisivo, presentatore, conduttore.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: