21 Luglio 2024

NEVE E GELO NEL SALERNITANO,SCUOLE CHIUSE NEL CILENTO E NEL VALLO DI DIANO

Questa notte le temperature in Campania hanno raggiunto i 3 gradi sotto zero. Un freddo polare ha avvolto gran parte della provincia di Salerno tornando ad imbiancare auto, tetti e strade dell’entroterra salernitano. La foto è stata scattata in mattinata a Campagna che si è svegliata ricoperta da una coltre di neve. Intanto dopo l’emergenza neve arriva quella del ghiaccio, vero pericolo per automobilisti sulle strade e per i pedoni sui marciapiedi. Quella di domenica è la giornata più critica di questa nuova ondata di freddo polare. La protezione civile regionale aveva sottolineato il grave rischio di grandinate in molte zone della Campania quali: Napoli, la Isole, l’Area Vesuviana, la Penisola sorrentino-amalfitana, i Monti di Sarno, i Monti Picentini, l’Alto Sele, la Piana Sele, l’Alto e basso Cilento.

GELO E NEVE NELLA VALLE DELL’IRNO, ALLARME VIABILITA’

SCUOLE CHIUSE IN ALCUNI COMUNI DEL VALLO DI DIANO. Ha ripreso a nevicare anche nel Vallo di Diano e nel Tanagro, dopo una tregua di tre giorni concessa dal maltempo. Dalle prime ore di domenica la neve cade abbondante in tutti i 15 comuni del vasto comprensorio a sud di Salerno. In alcuni comuni sono già caduti circa 20 centimetri di neve. Al momento non si registrano particolari problematiche per la circolazione veicolare sulle vie principali, ma i mezzi di soccorso sono già in allerta per le prossime ore.Le previsioni meteo preannunciano nevicate abbondanti e gelo per le prossime 24 ore. Per tale motivo a Padula le scuole rimarranno chiuse domani lunedì 16 gennaio mentre a Teggiano la chiusura è prolungata anche per martedì 17 gennaio prossimo. Continuano i disservizi per l’erogazione dell’acqua a seguito delle gelate dei giorni scorsi che hanno danneggiato le reti idriche. I comuni maggiormente colpiti dal’emergenza idrica sono Caggiano, Monte San Giacomo e Montesano sulla Marcellana.
PREVISIONI. Senza fare troppe distinzioni gran parte della regione campania rischia di essere colpita da fenomeni atmosferici abbastanza importanti che potrebbero creare disagi alla viabilità e non solo. «Tempo instabile e freddo che potrebbe protrarsi per almeno 10 giorni, a causa della spinta dell’alta pressione verso la Scandinavia – fanno sapere da 3bmeteo – che favorirà la discesa continua di masse d’aria fredda verso l’Europa, Italia compresa, con ulteriori episodi di maltempo e neve a quote basse se non a tratti in pianura. L’inverno sembra dunque intenzionato a fare sul serio».
CILENTO
Anche nel Cilento molte scuole chiuse e anche dove sono aperte i ragazzi difficilmente entreranno molti impossibilitati a raggiungere i loro edifci.

About Author