DI SERGIO VESSICCHIO-Era un fiume in piena.Lo ricordiamo come se fosse sempre qui presente pronto a parlarti ad ascoltarti ma anche a “cazziarti”.Con Padre Giacomo Agropoli visse un decennio di grande crescita spirituale e cattolica.Riuscì ad entrare nel tessuto sociale della città dalla porta principale usando tutti i mezzi possibili e immaginabili.Comprese prima di tutti l’importanza della comunicazione prima conducendo un programma a Radio Agropoli,poi a Radio Cilento 1 e poi a teleagropoli prima di fondare la storica radio amica con la quale comunicava quotidianamente.Intuì il momento decisamente favorevole del mattone locale e approfittò di questo per costruire una chiesa ora sede della parocchia più grande della diocesi.Fondò (e questa è stata l’istituzione più grande fatta da padre Giacomo) l’istituto di Scienze religiose che ha formato tantissimi insegnanti di religione e indegnamente portata a Vallo della Lucania dopo la morte di Don Armando.Mise a pensare gli storici sacerdoti agropolesi Don Cesare,Don Armando e Don Angelo e dopo un avvio pieno di incomprensioni furono i primi a riconoscergli la grandezza.Padre Giacomo era un uomo di grandissima cultura ma non lo dimostrava.Era un fratello,un padre,un figlio.Padre Giacomo è stata una delle più grandi presenze passate per Agropoli.Parlare di lui sembra facile ma è di una difficoltà assoluta.Un francescano che interpretava fedelmente la sua provenienza clericale e lo faceva con una devozione e un rispetto poco comuni a tutti gli altri.Amava la gente con tutte le sue forze e manteneva alto il senso critico volto al rispetto delle istituzioni.Padre Giacomo non può essere un ricordo per chi lo ha conosciuto è una realtà.Non può essere un racconto per le nuove generazioni ma è un esempio e anche un amico spiritualmente presente anche per chi è nato molto dopo il suo straordinario passaggio.Si potrebbe andare avanti per tutte le pagine infinite del web per quanto ci sarebbe da dire su questo Santo passato per Agropoli.L’emozione della sua eterna presenza ci blocca sulla tastiera del computer e mettiamo il punto con le lacrime agli occhi ringraziando profondamente Dio per avercelo fatto conoscere e vivere. Sergio Vessicchio

Di admin

Sergio Vessicchio blogger, youtuber, social media manager attivo per stampa televisiva, carta stampata, siti web, opinionista televisivo, presentatore, conduttore.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: