21 Giugno 2024

QUESTA VOLTA L’AGROPOLI E’ SUPER MA SBATTE CONTRO IL MODULO, TROPPO DISORDINE

A questi livelli gli allenatori sono un vero disastro, andrebbe abolita la figura del tecnico, in panchina va un dirigente. Sanchez tornato dopo l’indisposizione smentisce se stesso e mette l’Agropoli con il fallimentare 4-3-3, il modulo con il quale Cianfrone ha buttato il campionato. Nonostante le assenze e la situazione psicologicamente mortificante l’Agropoli voleva la vittoria a tutti costi. L’impegno i calciatori l’hanno messo e sono andati anche oltre perchè hanno dominato la gara in lungo ed in largo per tutta la partita costruendo innumerevoli palle goal. Un gettito industriale di palloni gestito male e concluso peggio perchè la squadra era messa male. Se è stato esonerato un allenatore perchè i risultati non arrivavano per colpa di un modulo controproducente come mai il tecnico subentrato fa lo stesso modulo e fa le stesse figuracce? Faremo fatica una vita a capirlo tutto questo.

La società quando ha contattato l’allenatore ha chiesto come avrebbe voluto giocare? Gli evidenziato quali problemi avesse? O lo hanno preso a vanvera? Non si può lasciare Margiotta solo in area, non esiste, con due esterni che fanno i guardalinee. Ma come si fa a non capire una cosa del genere, è elementare. Il 4-3-3 va supportato con una serie di movimenti, accorgimenti, con un lavoro diverso e in questa categoria i giocatori non hanno la competenza per farlo. In ogni caso l’Agropoli torna a casa con un solo punto e ora si fa difficile anche il terzo posto. La squadra ha creato tantissimo ma è parsa confusionaria, improvvisata e senza linee guida. Il Salernum ha giocato la sua onesta partita cercando di rintuzzare l’Agropoli facilitata dallo modulo dell’Agropoli. I locali dopo aver subito per l’intera gara la pressione dell’Agropoli alla fine stavano anche segnando sull’asse Marciano Marino, la verticalizzazione del centrocampista per l’attaccante messo davanti al portiere il quale ha salvato da campione la porta dei delfini. Un’occasione persa, sprecata, per l’incaponimento degli allenatori di fare i fenomeni. Quest’anno la dirigenza ha fatto tutto bene tranne gli allenatori, il quarto posto si giustifica in questo modo . Sergio Vessicchio

About Author