Tanto tuonò che piovve. L”affaire della cooperative rosse di Salerno sulle quali sta indagando la magistratura non c’entrano in questo avviso di garanzia, arrivato al presidente della regione Campania ed ex sindaco di Salerno Vinceno De Luca. E’ stato Massimo Giletti a dare la notizia attraverso un video del corriere della sera (clicca qui per sentire)

LE PAROLE DI GILETTI

“Pochi minuti fa, due auto della Polizia di Stato si sono fermate davanti alla sede del Genio Civile di Salerno. È sceso il capo della Squadra Mobile dottor Marcello Castello e ha consegnato al governatore della Campania un avviso di garanzia. Noi continuiamo a seguire l’inchiesta della Procura guidata da Giuseppe Borrelli sui rapporti tra la politica e le cooperative nella città di Salerno” ha spiegato il conduttore.

La Procura

Intanto – come riportato da Repubblica – la Procura diretta da Giuseppe Borrelli si rifiuta “categoricamente di rispondere a qualunque domanda su vicende in corso” , dopo il tam tam durato oltre un’ora sull’indagine sul sistema Salerno che ora vede coinvolto anche il governatore Vincenzo De Luca.

I fatti risalgono a quando De Luca era sindaco della città di Salerno e riguardano la realizzazione di Piazza della Libertà e una variante al progetto iniziale. Assieme a De Luca risultano indagati anche alcuni tecnici e componenti dell’ex Giunta che rispondono anche di reati che vanno dal peculato alla turbativa d’asta.

Attacco dal centrodestra

“Restare garantisti è un obbligo di civiltà quando si è al cospetto di un avviso di garanzia, ma che esistesse un ‘Sistema Salerno’ quale pratica del consenso deluchiano è di pubblico dominio. Il governatore della Campania ora dovrà fare piena chiarezza e non sono ammissibili insulti e teatrini con i quali svia sempre l’attenzione. Il Pp con il suo segretario Letta continuerà con la sua linea di omertà politica? Il ministro Lamorgese continuerà a rimanere immobile rispetto ai pesanti condizionamenti del voto che emergono dall’inchiesta? Aspettando i risultati del serio lavoro della Magistratura diciamo che Istituzioni e politica dovrebbero arrivare prima a compiere passi coraggiosi a garanzia dei cittadini.” Lo dichiara il senatore Antonio Iannone, Commissario regionale di Fratelli d’Italia in Campania.

Di admin

Sergio Vessicchio blogger, youtuber, social media manager attivo per stampa televisiva, carta stampata, siti web, opinionista televisivo, presentatore, conduttore.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js