Un successo atteso,previsto e di grande qualità.Roberto Gasparro che ha scritto e diretto il bellisimo film girato ad Agropoli “Lui è mio Padre” ha vinto il premio come miglior regista alla 74esima edizione del Festival Internazionale del Cinema di Salerno.Dopo avere vinto lo scorso anno il premio per il miglior soggetto e la migliore sceneggiatura con il film girato a Montiglio Monferrato “Qui non si muore”, quest’anno il regista torinese riesce a portare a casa il premio di Miglior Regista della 74esima edizione del Festival. Apprezzato il film “Lui è mio padre” per la regia e per il messaggio ambientalista contenuto all’interno della pellicola. “E’ la prima volta che vinco un premio per la regia, fino ad ora avevo avuto solo riconoscimenti per la scrittura. Al momento è sicuramente il premio più importante della mia carriera.

Ringrazio la Giuria del festival che si è espressa in mio favore. Ringrazio la famiglia De Cesare per tutti gli sforzi profusi per il cinema, per Salerno. Condivido questo mio premio con tutti i miei tecnici, con gli attori con i miei sponsor e con Gisella Manassero. Dedico questa mia vittoria a tutti coloro che dal basso, dal niente, provano a fare qualcosa di grande, di immenso, di inaudito.” Il 2021 vedrà il regista impegnato in un nuovo lungometraggio dal titolo “Il mio nome” con protagonista Giacomo Rizzo e con Gianni Parisi, Margherita Fumero e Umberto Anaclerico.IN BASSO IL VIDEO DELL’ANNUNCIO CHI VUOLE PUO’ ISCRIVERSI AL CANALE YOUTUBE

Di admin

Sergio Vessicchio blogger, youtuber, social media manager attivo per stampa televisiva, carta stampata, siti web, opinionista televisivo, presentatore, conduttore.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js