19 Maggio 2024

SCIPPO AD AGROPOLI.L’UOMO DELLE BANCHE CASTIELLO GRILLINO:”IL COMMISSARIATO DI POLIZIA A VALLO DELLA LUCANIA”.AL PEGGIO NON C’E’ MAI FINE

Prima o poi doveva uscire allo scoperto.Dopo aver preso una barca di voti ad Agropoli e nelle aree circostanti,dopo essere stato per lungo tempo presidente delle banca del Cilento,dopo essere stato trombato in Forza Italia è stato eletto ormai a età da pensione nel movimento 5 stelle e tanto altro che non stiamo qui a riportare è entrato a gamba tesa nel difficile e complesso confronto che sta per portare ad Agropoli il commissariato di polizia che da tempo la città aspetta.Dopo la richiesta pubblica fatta dal Procuratore Ricci e il presidente di Corte D’Appello Leonida Primicerio,il via all’iter e le polemiche arrivate dal presidente del consiglio di Agropoli Massimo La Porta attraverso la sua compagna la direttrice delle scuole elementari ora è il senatore Castiello sfida la magistratura spalleggiato dall’ex sindaco di Mercato San Severino in quota alleanza nazionale ed ex assessore regionale in quota forza Italia Romano ora passato nella Lega approfittando del difficile momento che sta attraversando il consiglio comunale di Agropoli con le inchieste dell’antimafia e il territorio indebolito dalla presenza inconsistente dei rappresentati dei partiti di Governo basta vedere in mano a chi è il movimento 5 stelle e chi è che rappresenta la lega dopo l’agguato politico a Basile e ci rendiamo conto che è terreno fertile per Castiello,Romano e chiunque voglia mettere mano su Agropoli.Addirittura Castiello ha fatto un’interrogazione parlamentare al ministro Salvini nella quale non ci sono contenuti.Castiello non parla di numeri ma pone al centro della richiesta che ci sono pochi carabinieri in un concentramento istituzionale molto ampio.E’ capziosa la richiesta di Castiello e mira a rompere le uova nel paniere ad Agropoli anche perchè le motivazione della magistratura(Ricci-Primicerio) sono sicuramente molto più sensate perchè evidenziano la presenza ad Agropoli e nel circondario della malavita(le ultime inchieste lo dimostrano),gli incidenti,i furti,il numero ridotto di carabinieri oltre che una popolazione 4 volte superiore a quella di Vallo della Lucania.Non si tratta di un fatto campanilistico ma di un esigenza per questo motivo la magistratura ha fatto questa richiesta.Ma come fa un senatore della repubblica a non capire certe cose?Ma non si rende conto di quale danno potrebbe continuare a comportare per Agropoli la piana del sele e il basso Cilento tale rinuncia del commissariato ad Agropoli? Il senatore Castiello dimostra di non conoscere il Cilento,ne il territorio,ne di essere informato .

E’ evidente che Agropoli chiede a chiare lettere il commissariato,la capitale del Cilento è al fianco della Magistratura rappresentata in questa richiesta dal Procuratore Capo delle Repubblica Ricci,dal presidente di Corte D’Appello Leonida Primicerio dai quali arriva la richiesta che si deve concretizzare subito.Dove sono Casciello e Fasano lesti ad interrogare Salvini per chiedere lo sciolglimento del consiglio comunale di Agropoli e scomparsi quando si tratta di scippare Agropoli?Dov’è è la Ferraioli deputata eletta l’anno scorso nel centro destra alla camera?Dovè il presidente della regione De Luca?Dov’è la lega locale accapigliata per quale gruppo prende più voti?Dove siete davanti all’ennesimo scippo ai danni della città ricordando che la Guardia di finanza passerà come comando proprio a Vallo della lucania.Svegliatevi perchè il movimento 5 stelle sta facendo un danno alla città di Agropoli di proporzioni colossali e in tanti ancora non si rendono conto.E’ ora di essere concreti,la città deve reagire a questo tentavivo di scippo,l’enensimo.Ora basta.Sergio Vessicchio

WWW.CANALECINQUETV.IT

About Author