19 Luglio 2024

TURISMO IN CALO IN PROVINCIA DI SALERNO AGROPOLI IN CONTROTENDENZA

Agropoli torna ad essere per un pò la capitale turistica prima di tornare a riposizionarsi all’ultima posizione. I dati provinciali sono in fase di ribasso come afferma Gagliano operatore turistico della Costiera Amalfitana, da sempre attento al territorio e pronto a dare un segnale chiaro per permettere al settore di lavorare tutti nella stessa direzione con ricadute positive non solo per la Costiera Amalfitana ma anche e soprattutto per il Cilento.

«Credo che dopo le stagioni post Covid il flusso di turisti si stia andando a normalizzare, c’è stato sicuramente un calo rispetto alle ultime due stagioni estive che ritengo sia fisiologico perché reputo che l’eccezionalità è proprio nelle ultime due stagioni, soprattutto l’ultima che ha fatto registrare picchi di domanda sicuramente anomali, frutto del desiderio della gente di passare oltre i disgraziati anni del covid. Sebbene si registri un calo generale della domanda in provincia di Salerno tra Pasqua ed inizio estate non vedo grossi campanelli di allarme e resto comunque ottimista, confidando nella Pil e nella bellezza dei territori della nostra provincia che certamente verranno premiati dalle scelte dei turisti. Da salernitano residente in città osservo con piacere che questa è affollata di turisti stranieri ma resta comunque il rammarico per la parziale inagibilità del corso principale».

I dati di Agropoli sono però in controtendenza, le entrate provenienti dalla tassa di soggiorno parlano di un incremento del turismo dei fine settimana negli ultimi mesi a dimostrazione del fatto che nonostante un’amministrazione scadente, la mancanza di organizzazione, il maltempo la città regge ancora. immaginiamo se i servizi fossero imponenti, se ci fossero manifestazioni, spiagge, se il porto fosse gestito in maniera corretta e non una giungla, se il traffico sarebbe disposto meglio. Per cui sarà obbligo dell’amministrazione comunale dare risposte concrete a queste esigenze perchè i turisti vedono ancora Agropoli come una meta importante ma purtroppo per la gestione scadente Paestum, Castellabate, Marina di Camerota, Palinuro sono avanti anni luce da Agropoli.Foto Alta Prospettiva

About Author