Una vergogna assoluta la partita di coèppa italia dell’Agropoli sempre contro il Faiano il quale ogni volta che la prende la elimina. Incomprensibile l’atteggiamento dei delfini, hanno gioocato le riserve delle riserve, giocatori in rosa per chi sa quale procuratore da accontentare, alcuni dei quali inguardabile. L’Agropoli è diventato un box per accattonaggio calcistico. Una pagina nera. La squadra ha giocato un calcio penoso imbottita di riserve e con qualche senior, alcuni nuovi acquisti di cui no ne hanno dato nemmeno notizia come il ritorno di Santonicola un over di lusso, ma nessuno ne sapeva niente. Nella ripresa i delfini vanno in vantaggio con Padovano ma vengono ripresi da Troiano dopo alcune parate spettacolari del portiere agropolese.

Il Faiano poteva segnare ancora ma il pareggio gli basta per eliminare l’Agropoli piena di contraddizioni e controversie con situazioni incomprensibili. Ma la squadra è lontana anni luce dalla città, dai tifosi, dalla gente, dalla storia, la gente non ha gradito la presenza di Gennaro Russo nel settore giovanile e ha abbondonato la compagine che invece andrebbe sostenuta perchè se no si verificano situazioni come quelle del mercoledì di coppa. Non c’è tempo per pensare, l’Agropoli deve pensare già a sabato per il campionato quando andrà a fare visita al Giffoni sei casali. Una buona squadra da non sottovalutare, l’Agropoli vista con il Faiano perde anche sabato. Probabilmente in coppa Italia verrà ripescata come migliore seconda. Un’ulteriore figuraccia. SerVes

Di admin

Sergio Vessicchio blogger, youtuber, social media manager attivo per stampa televisiva, carta stampata, siti web, opinionista televisivo, presentatore, conduttore.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: