21 Aprile 2024

AQUARA, CITTADINANZA ONORARIA AL PROF. PAOLO ASCIERTO

Nel tardo pomeriggio di ieri, giovedì, nel Centro Sociale di Aquara “Fioravante Serraino”, in seno al consiglio comunale, ha avuto luogo la cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria di Aquara al professor Paolo Antonio Ascierto, medico-oncologo e ricercatore presso l’Istituto Tumori ‘G. Pascale’ di Napoli. La proposta, avanzata dal sindaco Antonio Marino, è stata approvata all’unanimità dal Consiglio Comunale.  Ad aprire la seduta solenne del Consiglio è stato proprio il primo cittadino in una sala affollata di autorità civili e militari, noti esponenti del mondo sanitario, rappresentanze politiche e tanti amici e compaesani, fieri di poter incontrare e salutare il Professor Ascierto.

In particolare, alla cerimonia hanno partecipato le più importanti autorità della Provincia, tra cui i Sindaci di ben 24 Comuni  della Valle del Calore e del Cilento, ed anche noti rappresentanti del mondo dell’imprenditoria locale: il cav. Tonino Palmieri della  Tenuta Vannulo, Donato Alonzo, direttore commerciale della Planet Horeca Specialist Cash & Carry, Alberico Durso della Durso Srl, nonché il  Direttore del PNCVD, Romano Gregorio, ed il Capitano dei Carabinieri, Giuseppe Collela. Presente anche Nicola Miglino, presidente Unamsi, Claudio Mondelli, direttore sanitario dell’Ospedale di Sapri, oltre poi al Presidente e ai tanti consiglieri della Banca Bcc di Aquara, di cui il sindaco Antonio Marino è anche direttore generale.

Nel discorso celebrativo al prof. Paolo Ascierto, il Sindaco, ha ricordato il forte legame di stima ed amicizia che si è creato in questi anni e ne ha elogiato le doti professionali citando la classifica  Expertscape, ideata dall’Università del North Carolina, che lo ha ritenuto il massimo esperto di melanoma al mondo per il decennio 2013-2023. Il sindaco ha poi sottolineato l’importanza del momento non solo da un punto di vista istituzionale, ma anche per la testimonianza di riconoscenza della comunità di Aquara al prof. Ascierto che, nel periodo pandemico, su uno scenario internazionale, con il suo impegno ha dato una speranza all’Italia tutta e ha poi concluso il suo intervento con un pubblico encomio all’Ospedale “G. Pascale” che è stato considerato tra i primi 50 ospedali oncologici al mondo.   

 

 

A sancire l’apprezzamento a questa iniziativa del Sindaco e del Consiglio comunale di Aquara, anche il Provveditore agli Studi Salerno, Mimì Minella, il Consigliere provinciale Carmelo Stanziola, il dott. Massimo Cobellis direttore della nota Casa di Cura Cobellis, il Sindaco di Battipaglia, Cecilia Francese, e Grabriele Iuliano, Sindaco di Roccadaspide .

Accolto tra gli applausi di tutta la cittadinanza, il prof. A. Paolo Ascierto, visibilmente emozionato, ha accettato con vero piacere, la civica benemerenza costituita da una pergamena con la seguente motivazione: “per il prestigio conseguito in Italia e all’estero attraverso lo studio e lo straordinario contributo profuso nella ricerca medico, conseguendo, per merito le sue eccelse doti umane, risultati di assoluto rilievo scientifico”. Il neo cittadino onorario di Aquara, acquisita la massima onorificenza cittadina, ha dichiarato di voler far presto ritorno nella comunità aquarese e ha concluso leggendo il messaggio inviato per l’occasione dal D.G. dell’Ospedale “G. Pascale”, Attilio Bianchi, che, impossibilitato a presenziare per altri impegni pregressi, ha manifestato partecipata vicinanza alla Comunità di Aquara impegnandosi nella realizzazione della telemedicina sulla base di accordi già instaurati con il sindaco Antonio Marino. La cerimonia si è conclusa con brindisi collettivo augurale per le future progettualità messe in campo dal comune di Aquara nel settore sanitario.

About Author