12 Aprile 2024

ASSOINTRATTENIMENTO, RAVE PARTY E SPETTACOLI ABUSIVI: NECESSARIO FERMARE ATTIVITÀ ILLEGALI

Luciano Zanchi

Il presidente nazionale di assointrattenimento dottor Luciano Zanchi interviene a proposito della stretta del governo sulle limitazioni dei rave party, la sua nota è di appoggio all’azione del ministero degli interni : “Assointrattenimento da anni segnala – con esposti alle Pubbliche Autorità – rave party e manifestazioni abusive di pubblico spettacolo del tutto illegali che, spesso, sono organizzate anche all’interno di pubblici esercizi. Raramente è stata data pronta risposta dalle Autorità preposte così come raramente sono state messe in campo azioni decise volte a interrompere queste attività illegali e rischiose.  Abbiamo riscontri in tutto il paese, a partire da Pavia, Forlì, Cesena, Rimini, Salerno, Alessandria, Bergamo e così via: innumerevoli segnalazioni a cui non è conseguita un‘adeguata risposta da parte delle Autorità preposte al controllo che, di fatto, hanno tollerato questa dilagante deriva verso un abusivismo incontrollato. 

Usando le parole del nostro Presidente: “Si assiste inermi alla diffusa prassi per cui molti locali serali offrono ballo e intrattenimento in assenza delle relative autorizzazioni, usufruendo di un tacito silenzio/assenso e di una sempre più conclamata inerzia da parte delle Autorità locali preposte ai relativi controlli.  Cosi facendo, oltre a prodursi una concorrenza sleale in danno al nostro settore, si moltiplicano le situazioni di potenziale pericolo per l’incolumità delle persone”. Asso intrattenimento chiede a gran voce il rispetto della regole ed auspica che l’operazione di sgombero attuata nel rave party di Modena sia la prima mossa dello Stato per il ripristino della legalità in ogni settore del Pubblico Spettacolo, per  la difesa della sicurezza pubblica,  della salute dei nostri giovani e del sano divertimento.”

About Author